Coppia di italiani è stata sfrattata da casa. Da sei mesi vive in auto

Gaetano De Leo ha perso il lavoro e non riuscendo più a pagare l'affitto è stato sfrattato. Da sei mesi vive con la moglie in auto, ha chiesto aiuto al sindaco che però glielo ha negato

Hanno perso il lavoro e gli è stata tolta la casa. Così due italiani sono costretti a vivere nella loro auto.

Gaetano De Leo e sua moglie Simona hanno vissuto per anni nel loro appartamento ad Agrigento. Un giorno, però, l'azienda in cui lavorava Gaetano è fallita e tutti i dipendenti sono stati lasciati a casa. Il signor De Leo, ormai 44enne, ha cercato lavoro presso altre strutture, ma tutto è stato inutile. I due coniugi, non avendo più uno stipendio su cui fare affidamento, si sono trovati in gravi difficoltà economiche e hanno smesso di pagare l'affitto dell'appartamento.

Il proprietario della casa ha sopportato per qualche mese, poi ha ordinato lo sfratto. I due coniugi si sono "trsferiti" nella loro auto: lì hanno portato tutti i loro vestiti, effetti personali e un po' di cibo. Ora sono passati sei mesi e la situazione non è cambiata. Gaetano, intervistato da Agrigentonotizie, ha raccontato di aver chiesto aiuto al sindaco che però ha confessato di non poter dare loro una mano.

"Chiedo un lavoro, nient'altro. Se non c'è la possibilità di avere una casa popolare, non importa. Mi diano quantomeno un lavoro per poter vivere dignitosamente" - ha detto sconsolato il 44enne. L'auto dei due coniugi è parcheggiata da sei mesi nel piazzale di un hotel in periferia di Agrigento e nessun'istituzione si è mai recata lì per aiutarli.

Gaetano e Simona stanno vivendo una situazione assurda: "Ci laviamo con una bacinella utilizzando l'acqua di un rubinetto qui nel parcheggio. Mangiamo grazie alla generosità di alcuni abitanti della zona" - spiega l'uomo. Ma la famiglia De Leo non è l'unica a vivere in queste condizioni, altri italiani sono in miseria e lo Stato fa finta di non vedere.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Gio, 24/03/2016 - 19:17

Mica sono boldriniane risorse!Acchhh soooo!

ziobeppe1951

Gio, 24/03/2016 - 19:18

I kkkattokkkomunisti ragionano così, se non sei negro zingaro o maomatto ..no party

killkoms

Gio, 24/03/2016 - 19:20

e sono italiani!se erano zingari o stranieri..,ma lo sai quanti indignados che si levavano..!

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 24/03/2016 - 19:25

Si fosse chiamato OMAR la PRESIDENTA si sarebbe subito messa in azione per trovargli ADEGUATA SISTEMAZIONE con, Piscina,WI-FI e antenna satellitare!!!lol lol POVERI Italiani poveri, continuate a votare Half-Ano e FROTTOLO, intanto le aziende CHIUDONO!!! Se vedum.

freevoice3

Gio, 24/03/2016 - 19:42

Per forza, lo devono assegnare a un profugo...

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 24/03/2016 - 19:46

Inorridisco pensando a questo pover'uomo che affronta con grande dignità un momento difficilissimo mentre nella stessa Sicilia, si assiste,inermi,agli sperperi,ruberie e quant'altro, che avvengono quotidianamente nei palazzi che contano.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 24/03/2016 - 19:47

E poi ci sono i neri che piangono perché NON vengono considerati....

guardiano

Gio, 24/03/2016 - 19:58

Papa furbesco le sa queste cose o fa finta di non saperle, francechiello invece di lavare i piedi ai mussulmani, lavati la coscienza che ne ai bisogno.

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Gio, 24/03/2016 - 20:22

Si rivolga alla Boldrini che vuol dare il "reddito di dignità" ai clandestini, o al "grande" ministro Alfano, suo compaesano, che i clandestini li tratta con i guanti bianchi, mutande ragno, cellulari samsung e ricarica e libera circolazione.

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Gio, 24/03/2016 - 20:23

Dimenticavo il Presidente Mattarella ! Che blatera a tutto spiano sulla cultura dell'accoglienza !

Ritratto di llull

llull

Gio, 24/03/2016 - 20:23

Caro Gaetano, provate a tingervi la faccia di nero e parlando un italiano stentato presentatevi - senza documenti, ad un centro di accoglienza, chiedendo asilo politico. Otterrete sicuramente un tetto sotto cui dormire, pasti caldi, indumenti puliti, un telefonino e anche la paghetta settimanale.

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mavi5247

mavi5247

Gio, 24/03/2016 - 21:04

diamo alloggi agli stranieri e lasciamo gli italiani in strada...bastardi!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 24/03/2016 - 21:34

RIPROVOOO!!! Se si fosse chiamato OMAR caro sig Gaetano, la nostra PRESIDENTA si sarebbe subito SENSIBILIZATA, per un accadimento cosi socialmente INSOSTENIBILE!!! Auguri caro Sig Gaetano, ma da quest'Italietta COCOMERIOTA io al suo posto NON mi aspetterei NULLA!!! Se vedum.

lorenzovan

Gio, 24/03/2016 - 22:10

cosi raccontata sa tanto di bufala

bistecca

Gio, 24/03/2016 - 22:14

Un consiglio. Passate dalla Libia e prendete il primo barcone per l'Italia. Continuate poi a ripetere Allah akbar. Avrete risolto tutti i vostri problemi.

scorpione2

Gio, 24/03/2016 - 22:35

ingenuo, una chiamata allunga la vita. sos silvio

swiller

Gio, 24/03/2016 - 23:04

Andatelo a dire dell'imbecille da pontassieve.

BiBi39

Ven, 25/03/2016 - 01:01

Si fingano profughi: vitto, alloggio e telefonino gratis.

giorgiojesi

Ven, 25/03/2016 - 14:44

vorrei aiutare questi ragazzi con un piccolo contributo mensile... se ci mettiamo insieme alcuni di noi, potremmo riuscire a dare loro un sollievo