Corleone, ritrovato il corpo del pediatra disperso

Giuseppe Liotta, 41 anni, lascia moglie e due figli. Salgono a 13 le vittime del maltempo in Sicilia

Lo hanno ritrovato dopo cinque giorni di ricerche. Il corpo di Giuseppe Liotta, pediatra di Palermo disperso durante l'ondata di maltempo che ha colpito la Sicilia nei giorni scorsi, si trovava in un vigneto allagato nel territorio tra Roccamena e Corleone. Le acque del fiume Belice, esondato nei giorni scorsi, lo hanno trascinato per alcuni chilometri rispetto al punto in cui aveva abbandonato la sua auto.

Il medico era uscito di casa nonostante le forti piogge perché aveva il turno nell'ospedale di Corleone. Nel mezzo della tempesta deve aver cercato di mettersi in salvo a piedi, ma non ha avuto scampo. Nei giorni scorsi i soccorritori avevano trovato una scarpa e dei brandelli di vestiti di Liotta. Stamattina il ritrovamento del corpo, individuato da un elicottero della polizia e da una squadra del Soccorso Alpino. Il pediatra lascia la moglie Floriana e due figli piccoli.

Liotta è la tredicesima vittima siciliana del maltempo. Oltre a lui hanno perso la vita i nove abitanti della villetta di Casteldaccia, un produttore di vini di Salemi (TP) e una coppia di coniugi tedeschi che ha trovato la morte a Cammarata, in provincia di Agrigento. "La Sicilia ha pagato un caro prezzo", il commento del presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci.

Commenti

venco

Gio, 08/11/2018 - 14:56

Questo è il vero martire di quel disastro, e al suo funerale scommetto che non faranno fuochi d'artificio e battiti di mani.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 08/11/2018 - 22:56

E neanche gli intesteranno una via o piazza, come al Geometra. Caro venco 14e56. Saludos.