Coro Moro canta Bella Ciao: sindaco fa cancellare concerto

La protesta del Coro moro, composto da molti ragazzi di colore, contro la richiesta del sindaco di non cantare Bella Ciao

Niente Bella Ciao a Carmagnola. Si tratta di una canzone divisiva, che non piace all'amministrazione di centrodestra. E così non solo sono partiti i rimproveri verso chi l'ha infilata nel repertorio della Festa del Peperone, ma è volato pure un divieto esplicito contro il Coro Moro composto da soli immigrati.

Proviamo a fare un passo indietro. Tutto inizia, come spiega La Stampa, il 2 settembre quando alla festa del Peperone, la stessa delle polemiche per il cachet a Belen Rodriguez, si sono esibiti i Kakchupa, che tra le altre canzoni hanno infilato pure il canto simbolo della Resistenza.

Dall'amministrazione cittadina è partito subito il rimprovero. Così domenica 10, quando in Piazza Sant'Agostino avrebbero dovuto esibirsi i migranti (e tre italiani) del Coro Moro, dal Comune è arrivato il monito a non inserire in scaletta Bella Ciao, che invece il coro è solita cantare per il suo pubblico.

"L’ultima volta abbiamo chiamato l’amministrazione alle 18 e ci hanno confermato il divieto, allora abbiamo deciso di non andare a cantare, forse questa canzone fa ancora paura ", ha detto Luca Baraldo, uno degli ispiratori del CoroMoro alla Stampa, annunciano di aver annullato il concerto.

Commenti

Cheyenne

Lun, 11/09/2017 - 19:24

E' LA CANZONE DEI CRIMINALI

mainardi2000@gm...

Lun, 11/09/2017 - 19:52

mainardigiacomo Giusto cantarla, magari avrei aggiunto "faccetta nera"

nunavut

Lun, 11/09/2017 - 20:34

Come fanno paura a voi le opere e le immagini del fascismo che é morto con la fine della guerra(parlo del fascismo d'allora),Per esperienza personale e familiare non porto nel cuore le imprese di "certi" partigiani i quali (soprattutto "i certi") si identificano in quella canzone..

glucatnt73

Lun, 11/09/2017 - 20:35

Dovevano cantare questa: Oh bongo bongo bongo stare bene solo al Congo non mi muovo no no bingo bango bengo molte scuse ma non vengo io rimango qui

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Lun, 11/09/2017 - 20:40

'Coro moro'. Estetismo e provocazione ideato da una classe dirigente decadente e col c@@o pieno che si inebria del declino della nostra cultura.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 11/09/2017 - 20:54

Ma è la canzone dei partigiani, amici adorati della boldrina. Questa tra amante dei partigiani, degli zingari e dei migranti, non ne azzecca uno. Una registrata no???

moshe

Lun, 11/09/2017 - 20:59

Bella Ciao ..... degna di essere cantata dai nxxxi !!!

Anonimo (non verificato)

hornblower

Lun, 11/09/2017 - 21:34

@mainardi2000@gm...- meglio "Giovinezza" !!!!!

Seawolf1

Lun, 11/09/2017 - 21:59

chi la cantava? quelli che non hanno avuto il coraggio di indossare la divisa?

Asimov1973

Lun, 11/09/2017 - 22:22

é ora di finirla con questa canzone di merda! L'ho vista cantata persino sul canale rumeno da bambini rumeni che credevano probabilmente che fosse una canzone al pari di "o sole mio"....questi comunisti hanno veramente gonfiato i maroni...pensate che qui in Lussemburgo a Esch-sur-Alzette ci sarà come ogni anno a settembre la Festa dell'Unita...si...avete capito bene....la Festa dell'Unita persino in Lussemburgo....giusto per fare lavaggio del cervello ai figli di immigrati italiani ovviamente a spese VOSTRE.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 11/09/2017 - 22:35

Dite a Luca Baraldo direttore del coro che quella canzone non fa affatto paura è solo inascoltabile e brutta. Bene ha fatto l'amministrazione cittadina a interdirla.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 11/09/2017 - 22:38

Cosa c'entra bella ciao con la festa del peperone? Di Pietro direbbe: che c'azzecca?

lupo1963

Lun, 11/09/2017 - 23:03

Bravo , stattene a casa te ed il tuo coro .Se poi vanno in Africa a cantare bella ciao e' anche meglio .

Ritratto di senior60

Anonimo (non verificato)

Ritratto di senior60

senior60

Lun, 11/09/2017 - 23:41

"forse questa canzone fa ancora paura "... "forse la stessa paura che può fare un calendario o un portachiavi con l'immagine di Mussolini. ma come sempre il vostro è tutto giusto ...il resto tutto da nascondere perchè pericoloso. bella libertà. chissà quanti di quei moretti sanno il significato di quello che cantano e per il quale stanno protestando, usati come marionette in mano di tanti fanatici del pensiero unico.

il nazionalista

Lun, 11/09/2017 - 23:52

" Una mattina mi son svegliato ed ho trovato l' invasor ": così dice il canto. E' vero anche oggi, solo che ADESSO gli invasori sono i FALSI profughi: PARASSITI e FANCAZZISTI, fatti entrare dai ' sinistri ' RINNEGATI - veri kapò dell' invasione - per cancellare il Popolo italiano!! I veri resistenti, I PARTIGIANI DELLA NAZIONE ITALIANA, sono coloro che si oppongono all' invasione e vogliono rispedire i bantù ed i beduini in africa!! Solo i PATRIOTI ITALIANI possono cantare il verso riportato sopra, non i ' baluba ' invasori!!!

graffias

Mar, 12/09/2017 - 00:22

"bella ciao" è obbiettivamente una brutta canzone. Qualcuno ha scritto che era la canzone di quelli che avevano paura di indossare una divisa. Altri hanno scritto che hanno fatto bene ad interdire la prosecuzione del concerto......quante cose per il nulla assoluto.

fifaus

Mar, 12/09/2017 - 00:35

Seawolf1: si tratta di un'antica ballata popolare (se, XIV?) più volte riadattata nel testo alla nuova situazione e così variamente armonizzata. Nella versione tanto cara alla sinistra fu lanciata da Yves Montand al Festival di Spoleto del 1964; da allora diventò il simbolo della Resistenza. Nelle bande partigiane non fu mai molto diffusa. Preferivano "Fischia il vento.."

clapas

Mar, 12/09/2017 - 00:39

Incredibile, un coro di africani che canta bella ciao, i sinistrati in quanto a idiozia non sono secondi a nessuno.

steacanessa

Mar, 12/09/2017 - 00:41

Vadano a cantarla nel paese natio.

ESILIATO

Mar, 12/09/2017 - 01:22

INNO DEI LADRI DI POLLI ED ASSASSINI DI GENTE A TRADIMENTO ALLE SPALLE

pilandi

Mar, 12/09/2017 - 01:40

@Cheyenne no, la canzone dei criminali è faccetta nera, fino alla fine dei tempi

vottorio

Mar, 12/09/2017 - 05:58

ha fatto bene il sindaco a cancellare una provocazione comunista che non "c'azzecca" affatto con il titolo della manifestazione. "Bella ciao" era una canzone simbolo dei partigiani comunisti che si sono distinti dopo la fine della guerra (dal 1945 al 1948) assassinando oltre 50/mila italiani tra cui molti bambini figli di fascisti. i comunisti di oggi, eredi di quegli assassini, sentono la necessità morbosa di riesumare lo "spauracchio" fascista anche addestrando i cosiddetti "migranti" mantenuti con denaro pubblico di tutti gli italiani anche di quelli che la pensano diversamente.

Popi46

Mar, 12/09/2017 - 06:02

Bravo sindaco. E a Luca Baraldo dico che non è quella canzoncina stantia che fa paura,ma la criminale ideologia che la ha partorita

Rottweiler

Mar, 12/09/2017 - 07:11

Potete sempre andare a cantare alla festa dell'umidita', o all'anpi.

swiller

Mar, 12/09/2017 - 07:21

Cheyenne Concordo.

baronemanfredri...

Mar, 12/09/2017 - 07:22

D'ACCORDO COL SINDACO NON SI PUO' TRASFORMARE UNA FESTA NON POLITICA IN POLITICA. INOLTRE, C'E' DA RILEVARE CHE QUESTI COLORI CHE CANTANO BELLA CIAO NON E' ALTRO CHE UNA MANIFESTA DIMOSTRAZIONE PERCHE' LA SINISTRA E PAPOCCHIO DELLA PAMPAS SPINGONO ALL'INVASIONE, SEMPLICE VOGLIONO I VOTI DEI CLANDESTINI E STRANIERI. COME VOLEVA UN FAMOSO ESPONENTE DEL PSI DI ANTICA MEMORIA CON LA LEGGE MARTELLI

Ritratto di skizzonet

skizzonet

Mar, 12/09/2017 - 07:22

I comunisti sono come i capitoni, si tagliano la testa e la coda, si muovono ancora, ma sono morti.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mar, 12/09/2017 - 07:59

Finalmente un Sindaco che guarda al futuro ed evita canzoni che hanno diviso gli Italiani. E' ora di dire basta al fascismo,al comunismo , alla resistenza e agli scrocconi dell'ANPI.

cianciano

Mar, 12/09/2017 - 08:13

Un bravo con lode al Sindaco.

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Mar, 12/09/2017 - 08:47

Leggete "Il sangue dei vinti" di Giampaolo Pansa, scrittore che proviene proprio dalle file comuniste, ed avrete un'idea più precisa di che eroi furono i nostri partigiani.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 12/09/2017 - 09:00

Speriamo avessero una palla da basket