Corriere della droga a 70 anni, arrestato in autostrada

Pregiudicato pugliese arrestato dalla polizia stradale sull'autostrada Salerno-Reggio Calabria. In auto trasportava tre chili di marijuana

Nonno corriere della droga intercettato e arrestato in autostrada dalla polizia. È finita all’altezza dello svincolo dell’A3 di Sicignano degli Alburni, in provincia di Salerno, la “corsa” del 70enne pugliese che trasportava tre chili di marijuana in macchina. L’anziano è stato portato in carcere.

L’operazione s’è registrata nell’ultimo giorno dell’anno appena passato. A tradire l’anziano è stato il suo stesso nervosismo e le manovre sospette per evitare di essere fermato da una pattuglia della Polizia stradale in servizio proprio in quel momento sull’area a ridosso della Salerno-Reggio Calabria. Un comportamento che non è passato inosservato agli agenti che, insospettiti, gli hanno intimato l’alt allo svincolo.

I dubbi dei poliziotti, una volta iniziata l’ispezione del veicolo a bordo del quale viaggiava l’arzillo corriere, sono stati suffragati da un cospicuo ritrovamento di “roba”. Nell’auto, una Land Rover, l’anziano trasportava due sacchi pieni di marijuana per un peso totale che supera i tre chili. Sul mercato della droga, stando alle valutazioni degli inquirenti, tutta quell’erba avrebbe potuto fruttare una cifra che oscilla attorno ai 40mila euro.

Il guidatore, già noto alle forze dell’ordine, originario del brindisino, è stato arrestato e trasferito presso la casa circondariale di Salerno in attesa delle decisioni sul suo caso da parte dell’autorità giudiziaria.

Non è la prima volta che l'area di collegamento tra le strade a scorrimento veloce che uniscono Puglia, Calabria e Campania diventano lo scenario di importanti sequestri di sostanze stupefacenti. Nel 2014, ancora una volta a Sicignano degli Alburni, venne scoperto un furgone carico con 160 chili di marijuana. Il mezzo, anche in questo caso, era guidato da un pensionato, un ex operaio di 68 anni.