Corruzione, arrestati sei poliziotti: tra loro anche l'agente eroe

L'indagine della Procura di Roma. Raggiunti da ordinanza di misura cautelare un imprenditore, una dipendente della Procura e sei agenti di polizia

Nove persone sono state raggiunte oggi da misure cautelari a seguito dell'ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Roma, Cinzia Parasporo, su richiesta del pm Nadia Plastina, ed eseguite stamattina dai Carabinieri del Nucleo investigativo di Roma e dalla Squadra Mobile della Questura di Roma. Tra le persone coinvolte, ci sono anche sette poliziotti (sei in carcere e una misura interdittiva della sospensione della funzione per dodici mesi) e una dipendente della Procura, oltre ad un pregiudicato (anche lui raggiunto da ordinanza di custodia cautelare in carcere).

Secondo la tesi della Procura, le persone finite sotto indagine sono considerate responsabili, a vario titolo, di corruzione per atti contrari ai doveri di ufficio, corruzione per l'esercizio della funzione, accesso abusivo ad sistema informatico o telematico e rivelazione ed utilizzazione di segreti di ufficio.

La dipendente della procura, secondo quanto riporta l'Agi, è una cancelliera addetta alla segreteria di un procuratore aggiunto di Roma. Gli agenti coinvolti, invece, sarebbero il compagno poliziotto della segretaria, tre colleghi del reparto volanti e altri due del Commissariato Fidene. Il fulcro dell'inchiesta è però C. D.A., titolare di un gruppo di imprese, che - secondo la tesi della Procura - sarebbe stato interessato ad ottenere informazioni su un procedimento che la Dda avrebbe aperto nei suoi confronti e che solo un anno fa aveva portato al sequestro di 280 milioni di euro e all'arresto di 23 persone sospettate di far parte di una rete dedita "all'estorsione, l'usura, il riciclaggio, l'impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita, e il fraudolento trasferimento di beni o valori".

Tra gli agenti coinvolti, scrive l'Adnkronos, ci sarebbe anche un agente-eroe. Si tratta del poliziotto che il 17 aprile salvò la vita a un ragazzo di 28 anni che intendeva togliersi la vita. L'uomo, in servizio presso il Reparto Volanti, lo afferrò per i jeans e la cintura prima che decidesse di gettarsi dall'ultimo piano di un palazzo in zona piazza Bologna.

Commenti

maricap

Mar, 26/06/2018 - 19:06

Niente di nuovo sotto il sole. Le mele marce vanno messe nel sacchetto biodegradabile, e gettate nell'Umido.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 27/06/2018 - 09:33

IN ITALIA GLI EROI ESCONO COME I PANINI DAL FORNO IN QUANTITà.