Il corteo dall'interno: il racconto degli inviati

Il racconto dei nostri inviati "infiltrati" nella manifestazione che sta attraversando le vie di Milano

È partito a Milano il corteo della May Day Parade, la mobilitazione antagonista che quest anno ha nel mirino l'inaugurazione di Expo. Alcune migliaia di persone stanno muovendosi da piazzale Ventiquattro Maggio precedute da un consistente schieramento di polizia. Attualmente non si registrano atti di violenza o di vandalismo. La coda del corteo é occupata da alcune centinaia di militanti dei centri sociali e da delegazioni estere, ma nessuno è incappucciato. Ciò nonostante i vertici della questura appaiono pessimisti sulla possibilità che l'intera giornata trascorra in modo pacifico.

In via de Amicis un primo gruppo di manifestanti intorno alle 15,20 ha abbassato i cappucci neri e acceso i fumogeni ordinando ai fotografi di non riprenderli. Il gruppo degli incappucciati quasi tutti vestiti di nero nel frattempo é aumentato di numero in modo impressionante. Almeno duemila persone sembrano pronte allo scontro con le forze dell'ordine. Il primo gruppo di black bloc in via de Amicis ha indossato le maschere antigas intanto alle 15,54