"Così la Cia entra nei Mac" ​La rivelazione di Wikileaks

Wikileaks mette in difficoltà la Apple e svela i segreti della Cia per entrare nei dispositivi Mac e nelle smart tv

Laptop

Wikileaks mette in difficoltà la Apple. Poche settimane dopo aver pubblicato "Year Zero" (Anno Zero), Wikileaks ha rilasciato oggi la seconda parte di Vault 7, denominata "Dark Matter", contenente una lunga serie di documenti su come la Cia è in grado di penetrare i computer, telefoni e dispositivi della Apple. Questi documenti spiegano le tecniche usate da Langley per istallare i vari malware superando anche i livelli di sicurezza più elevati. Tra questi c'è 'Sonic Screwdriver' (il cacciavite sonico), un software malevolo che, come spiega l'Agenzia, installato su un'unità esterna tipo una chiavetta Usb, un Dvd o un CD, riesce a superare al momento dell'avvio del computer le 'password firmware' impostate per impedire accessi indesiderati. L'adattatore, come riporta Repubblica, è l'"Apple Thunderbolt-to-Ethernet". Di fatto per impedire questo tipo di attacchi i pc consentono l'inserimento di una "password firmare" che di fatto assicura un alto livello di scurezza che mette al riparo dagli accessi imprevisti o sconosiuti. Ma a quanto pare il dispositivo di cui parla Wikileaks potrebbe rendere vana ogni procedura di sicurezza sui dispositivi.

Commenti

brunog

Gio, 23/03/2017 - 20:17

Il direttore del FBI ha detto che non c'e' privacy assoluta. Ognuno puo' tirare le proprie conclusioni.