Così la faceva prostituire a 16 anni. "Voleva vestiti nuovi e un telefono"

Una pagina fb per "vendere" la minorenne. Poi lei ha raccontato tutto alla madre

Era un trentenne a organizzarle gli appuntamenti, trovandole i clienti con cui poi la sedicenne si sarebbe incontrata e "offrendola" anche su facebook. Professionisti, commercianti, tutti interessati ad avere rapporti sessuali con la ragazzina, che qualche mese fa ha deciso di porre fine a quell'incubo, denunciando quanto stava succedendo alla madre.

L'organizzatore del giro di prostituzione, Dario Nicolicchia, è stato arrestato questa mattina dalla mobile di Palermo. È accusato di sfruttamento e rischia da un minimo di sei a un massimo di dodici anni. Indagati a piede libero i clienti della minorenne, che potrebbe scontare fino a sei anni di carcere.

A far scattare le indagini è stata la decisione della ragazzina di uscire allo scoperto, racconto di quegli incontri a cui era stata costretta tra il 2013 e il 2014, indicando i luoghi dove vedeva i suoi clienti - tra studi professionali e retrobottega dei negozi nel centro cittadino - e facendone i nomi.

Voleva qualche soldi in più per i vestiti, per comprarsi un nuovo cellulare, o per avere del denaro in tasca per il sabato sera. Questo ha raccontatola ragazzina agli inquirenti. Una storia più grande di lei, da cui è riuscita a uscire solo a costo di grande fatica, sfidando le minacce del suo "protettore".