Così farò rinascere l'arte (con Forza Italia)

Mi sembra opportuno far conoscere ai lettori la mia posizione politica in vista del voto. La scelta di un patto federativo con Forza Italia è la conseguenza logica di una lunga storia di fertili rapporti con Silvio Berlusconi, fin dalla fine degli anni '80, con l'attività editoriale tra scrittura e televisione, e con la condivisione di un'urgenza politica determinata da Tangentopoli. Io, in verità, entrai in Parlamento come indipendente del Partito liberale nel 1992. Da allora, con diversi avvicinamenti all'area radicale, ho conservato un rapporto organico con Forza Italia, assumendo ruoli che avevano un contenuto univoco, da presidente della commissione Cultura della Camera ad assessore ai Beni culturali della Regione Sicilia, e che hanno sempre ottenuto il rispetto anche dell'opposizione. È forse questa la ragione per cui, anche in Forza Italia, i valori della bellezza e della civiltà artistica non sono mai stati componenti politici essenziali. È questo l'obiettivo di «Rinascimento», che non vuole porsi in alternativa a Forza Italia ma integrare quelle linee guida che, nel breve periodo della mia presenza nel governo, ci portarono alla ricostruzione dei teatri La Fenice di Venezia e Petruzzelli di Bari, al vincolo del Porto vecchio di Trieste, alla creazione dei poli museali, e altre imprese che aprirono la politica del centrodestra a una componente importante e decisiva per il buon governo dell'Italia. Ora questa componente fa parte integrante del programma.

Commenti

dagoleo

Ven, 19/01/2018 - 16:46

Sgarbi Ministro dei Beni Culturali sarebbe una scelta perfetta. Salvini Ministro dell'Interno sarebbe egualmente ottimo.

Guido_

Ven, 19/01/2018 - 16:48

I pregiudicati al potere.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 19/01/2018 - 17:35

Mi piace Sgarbi. A volte va fuori dalle righe (si chiama "Sgarbi"), ma è persona seria. Sarebbe un eccellente Ministro dei beni e delle attività culturali.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 19/01/2018 - 17:36

Quello dell´arte é un modo di essere che sta fondato sulla Libertá, sulla valorazione della Coscienza e sulla Intelligenza, capacitá di creare valore per se stessi, per gli altri e per tutta la societá ... Tutto l´opposto del modo di essere che sta fondato sul potere che serve alla imposizione prepotente della meschinitá e della stupiditá ... Senza questa discriminazione ogni discorso é solo chiacchiera al servizio della confusione, della ignoranza, della menzogna e della oppressione ...

Popi46

Sab, 20/01/2018 - 07:01

@Guido- commento insulso. Al di là di ogni considerazione,vorrei ricordarle che nel governo di un paese fanno più danni gli incompetenti dei pregiudicati (pre-giudizio, quindi forse innocenti), vedi ad es la Fedeli alla Pubblica Istruzione o Angelino all'Interno.... E comunque Sgarbi è uomo colto ed i nostri beni culturali,oro del nostro paese,sarebbero in buone mani

un_infiltrato

Sab, 20/01/2018 - 07:35

Questo articolo comincia con "mi sembra opportuno far conoscere ai lettori la mia posizione politica in vista del voto". Opportuno, nel senso che "che viene a proposito", "che è adatto alle condizioni del momento, alle necessità o al desiderio" ? Ma davvero?

Morion

Sab, 20/01/2018 - 10:36

Pusillanime, ignorante, cortigiano, buffone ossequioso. Mezza cartuccia al servizio di chi gli offre pane: mercenario!

GUGLIELMO.DONATONE

Sab, 20/01/2018 - 12:17

"Guido" ...e anche agli imbecilli la possibilità di sparare "commenti" come il suo. Ab iniuria verbis.

moichiodi

Sab, 20/01/2018 - 13:24

Sgarbi. un altro decotto come Berlusconi che propina ricette da oltre 20! solo per interesse personale.

lavieenrose

Sab, 20/01/2018 - 13:50

morion quando non si sa cosa dire si offende. Io personalmente non sopporto la maleducazione di Sgarbi ma gli riconosco un'enorme cultura e grandi capacità e quindi meglio un ministro cafone ad un ministro/a ladro, ignorante o "non so se sono al mondo" (senza scomodare boschi, fedeli, alfano e affini ma dove le mettete la madia e la lorenzin?)