"Così hanno truccato il concorso per giudici"

Pierpaolo Berardi nel 1992 partecipa al concorso in magistratura per uditore giudiziario: la sua prova non sarà mai corretta

Una vicenda che fa riflettere. A volte partecipare a un concorso non basta. Far bene tutte le prove potrebbe non essere sufficiente per ottenere un posto. Ed è questa la storia che racconta a La Stampa l'avvocato Pierpaolo Berardi. Nel 1992 partecipa al concorso in magistratura per uditore giudiziario. Le prove di diritto romano e amministrativo filano via lisce come quella di diritto penale. Poi la doccia gelata con i risultati: Berardi viene bocciato. Ed è a questo punto che il legale comincia una lunghissima battaglia per capire cosa sia successo durante quelle prove. "I mie temi e quelli di altri non vennero assolutamente corretti. Ho calcolato i tempi: tre prove giuridiche complesse per ogni candidato e grafie diverse possono essere corrette ed esaminate riportando voti e verbale per ciascuno in 3 minuti? Evidentemente no", spiega dopo aver visto gli atti e dopo un duello col Csm e col Ministero della Giustizia. Poi proseguono le beffe. Berardi può visionare gli scritti degli altri partecipanti e così scopre che alcuni temi sono scritti con doppia calligrafia e con diversi errori giudiziari. A questo punto il Tar il Csm danno l'ordine di correggere i suoi temi. Non viene nominata una commissione ma viene riproposta quella del 1992. Il Csm, terminata la correzione, ammette che il test di Berardi non era stato corretto. Ma nessuno ha finora pagato per l'errore.

Commenti

ORCHIDEABLU

Gio, 28/09/2017 - 10:34

SE DAL TRUCCATO VIENE ASSUNTO UN GIUDICE ONESTO BENVENGA.

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 28/09/2017 - 10:42

abbiamo tutti fiducia nella magistratura (Zelig)

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 28/09/2017 - 10:49

E poi i soliti "tromboni nazionali" ci raccontano che dobbiamo aver fiducia nelle Istituzioni, ma per favore. Ora capiamo anche il "senso" di certe sentenze.

PDIsla§

Gio, 28/09/2017 - 11:04

L'Esercito futuro delle TOGHETTE ROSSE & soci A)I Raccomandati dall'interno. B)Quelli dei partito. C)Quelle del sindacati. D)Quelli di sinistra.E)Quelle che la danno.

Dordolio

Gio, 28/09/2017 - 11:26

Massimo Fini - stimato giornalista - raccontò in un' intervista di aver partecipato ad un concorso per la magistratura. Ma appena seduto aveva realizzato che dei candidati erano già in possesso delle tracce dell'esame. Si alzò e se ne andò immediatamente.

do77

Gio, 28/09/2017 - 11:29

È successa la stessa cosa a me durante l'esame di abilitazione per avvocato. I miei compiti non vennero nemmeno letti e nonostante non vi fosse alcun segno di correzione fui bocciato. Mi consigliarono di fare ricorso al TAR ma sapevo che non sarebbe cambiato niente. Ho conseguito l'abilitazione l'anno seguente ma ho preferito comunque lasciare "il bel paese".

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 28/09/2017 - 11:46

per che non dovevano truccarlo , forse non era un concorso pubblico ? e poi basta vedere chi sono le "maestranze" per capire tutto .

Ritratto di Farusman

Farusman

Gio, 28/09/2017 - 11:51

Un caso analogo è avvenuta recentemente anche in un concorso interno della Polizia: addirittura il Capo dell Polizia dichiarò che se ne vergognava e che avrebbe provveduto; non risulta però che il concorso sia stato annullato. I giornali? Silenzio. Le inchieste. quelle vere, fanno paura ai giornalisti di oggi. Meglio, molto meglio, scagliarsi sugli indagati politici di fede opposta.

Marcello.508

Gio, 28/09/2017 - 12:03

Secondo invio - Nel caso che venissero fuori i "colpevoli", c'è una legge (195/81 art. 32) che mette al sicuro gli esaminatori. Questa è l'amara realtà.

dot-benito

Gio, 28/09/2017 - 12:57

DEVONO TRUCCARE ANCHE I CONCORSI DEI GIUDICI DEVONO VINCERE SOLO SINISTRI

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 28/09/2017 - 13:08

Delinquenza giudiziaria. Chi era il primo magistrato della Repubblica nel 1992? Napolitano? Solo per dire che i comunismo, anche col nome cambiato, è sempre un'associazione a delinquere.

umberto nordio

Gio, 28/09/2017 - 13:11

Il vecchio vizietto italico agisce anche presso i difensori della legge.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 28/09/2017 - 13:25

Questa è la conferma per la quale non ci si meraviglia di molte sentenze di certa magistratura che fanno rivoltare nella tomba i padri del "Diritto romano"!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 28/09/2017 - 13:56

Orchideablu - no, la legge e i regolamenti vanno sempre eseguiti. Solo voi comunisti ne fate carta straccia. Dal "truccato" non viene mai fuori l'onesto, ma solo il raccomandato, di per sè già disonesto, come quello che lo ha fatto ingiustamente passare. Ma per voi comunisti queste sono fandonie, dovono passare solo i vostri amici? Allora la gente ha ragione ad incazzarsi e a non credere più nella giustizia. Voi comunsiti? Non siete mai stati credibili, ma falsi per vostra definizione.

Massimo Bocci

Gio, 28/09/2017 - 14:06

Truffatori istituzionali che truccano,nella loro costituzione TRUFFA, in somma come diceva Flaiano, coraggio il "meglio è passato", ora resta solo la feccia criminale e LADRA!!!! catto-comunista!!!!! E loro i giudici terzi? Li scelgono tra sodali di sacco!!!

Duka

Gio, 28/09/2017 - 15:14

Questo è un dei cento trucchi. E quello dei medici della mutua che non fanno nemmeno il concorso ma vengono assunti ASL via "graduatoria" de che nessuno lo sa. Emeriti...... sono e così restano a vita ma con abbondante busta paga.

Duka

Gio, 28/09/2017 - 15:15

Questo è un dei cento trucchi. E quello dei medici della mutua che non fanno nemmeno il concorso ma vengono assunti ASL via "graduatoria" ; de che nessuno lo sa. Emeriti...... sono e così restano a vita ma con abbondante busta paga.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 28/09/2017 - 15:48

(quod scripsi, scripsi)-QUEL CHE SCRISSI, SCRISSI- Quando i sacerdoti si recarono da Pilato per chiedergli una iscrizione diversa sulla croce dove morì Gesù, egli negò la richiesta con le suddette parole.

VittorioMar

Gio, 28/09/2017 - 16:54

...E SI NOTANO I DISASTROSI EFFETTI, OGNI GIORNO, IN TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE!!!

27Adriano

Gio, 28/09/2017 - 17:20

Si può dire che la giustizia italiana, grazie "taluni", o meglio "vari" magistrati, puzza??

miu67

Gio, 28/09/2017 - 18:04

Complimenti per la perseveranza nella ricerca di giustizia dell'avvocato Pierpaolo Berardi, non molti sarebbero arrivati fino in fondo soprattutto in tempi così lunghi.... 25 anni. Sono sicura che sia un'ottimo professionista. Vorrei essere difesa da lui!

federik

Gio, 28/09/2017 - 18:32

...e poi questi ci giudicano!!!

Cheyenne

Gio, 28/09/2017 - 19:07

PER QUESTO LA COSIDDETTA MAGISTRATURA (IMPIEGATI DELLO STATO COME GLI ALTRI) E' COMUNISTA CORROTTA, IGNORANTE, CON PRIVILEGI FEUDALI E CON UN POTERE ASSOLUTO

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 28/09/2017 - 19:55

il fetore dei tribunali ha valicato i confini nazionali . Yeahh .

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 28/09/2017 - 20:22

Roma infettata . Yeahh .

ferdinando55

Gio, 28/09/2017 - 20:32

Ben le sta dott. Berardi: come osa partecipare ad un concorso per un posto in magistratura senza aver prima acquisito la tessera del PD?!?!?!? La preparazione, semmai, viene dopo, prima la cosa di gran lunga più importante è la tessera PD! La mia può sembrare una battuta, ma se ci pensiamo bene perché mai nella magistratura prevale in larghissima maggioranza la rappresentanza di magistrati di sinistra? (in "Magistratura Democratica" siamo ad oltre il 90%) Semplice: è sufficiente "arruolare" nell'armata giustizialista solo elementi di provata fede sinistroide. E così il sig. Penati oggi sorrideva beatamente...