"Così ho ricevuto una pensione a zero"

Lo sfogo di una pensionata che ha visto ridursi a zero l'assegno dopo un conquaglio relativo all'anno 2016 e sottratto dalla pensione di marzo

Il conguaglio dell'Inps sulle pensioni di fatto ha avuto ripercussioni pesanti su chi ha ricevuto l'assegno questo mese. Come denunciato dai sindacati, diversi assegni pensionistici avrebbero subito tagli pesanti per un conguaglio da parte dell'Istituto di previdenza sociale. A lanciare l'allarme era stata la Spi Cgil: "Ci risultano da molteplici segnalazioni in tutta Italia conguagli 'impazziti' e non meglio specificati sulle pensioni in pagamento da gennaio. In alcuni casi l'assegno di marzo è stato del tutto azzerato, in altri invece sono state operate erroneamente e impropriamente delle trattenute". Subito dopo è arrivata la risposta dell'Inps che ha spegato di aver applicato le norme e che non risulta alcuna anomalia nel calcolo degli assegni. Eppure colpisce il fatto che diversi pensionati abbiano ricevuto un saldo a "zero" del proprio assegno. Come racconta un servizio de l'Aria che tira (Clicca qui per guardare il video) qualche pensionato leggendo il cedolino non poteva credere ai propri occhi. L'assegno che ha ricevuto la signora Maria Anna che vive in provincia di Milano è "a zero", come mostra nelle immagini. La rateizzazione del conguaglio viene concessa soltanto a chi percepisce una pensione minima. E così sul cedolino i suoi 1200 eruo di pensione sono scomparsi letteralmente. Il tutto per un conguaglio relativo al 2016 che è stato "prelevato" dalla pensione di marzo. E alla pensionata non resta che sfogarsi: "La pensione l'ho ricevuta, ma era zero..."