Così Luca Varani attaccava la Kyenge: "Non può essere italiana"

Il ragazzo brutalmente ucciso dai due amici a Roma ha condiviso una foto contro Cécile Kyenge

Un post su Facebook, datato qualche anno fa. Siamo a settembre 2014 quando Luca Varani, il ragazzo brutalmente ucciso a Roma dopo una notte di alcol, droga e sesso, ha pubblicato una foto che ritrae l'ex ministro Cécile Kyenge.

Un messaggio chiaro, diretto: la Kyenge non può essere italiana. E per far passare il concetto, nella foto si vede la ministra paragonata ad un cane. "Io sono italiana", è la didascalia a fianco del volto della Kyenge. "E io sono un gatto", ribatte il cane. Un altro, invece, mette di fianco l'ex ministra e Benito Mussolini. "Le leggi italiane sull'immigrazione sono una vergogna", dice la Kyenge. "La vergogna è vedere gente venuta dal Congo dettar legge ad un popolo degno della sua storia".

Tra post contro l'omosessualità e messaggi d'amore alla fidanzata, questi di Varanisono sono i più "particolari" che si possono leggere scorrendo la pagina di Facebook.

Commenti

Aegnor

Gio, 10/03/2016 - 16:01

Niente niente è stato ucciso perché non kkkompagno e non buonista? Sembra la tipica soluzione democratica di stampo kkkomunista.

Raoul Pontalti

Gio, 10/03/2016 - 16:11

Avevi ragione, tu e i tuoi amici siete i veri italiani come i fatti hanno dimostrato...

leserin

Gio, 10/03/2016 - 21:31

Sono sempre i migliori che se ne vanno.