Cosa accade se provate a fotocopiare una banconota

Fotocopiatrici e software grafici contengono segretamente funzioni che impediscono la scansione e la fotocopia di molti tipi di banconote

Avete mai provato a fotocopiare una banconota? Il risultato è sorprendente. Fotocopiatrici e software grafici contengono segretamente funzioni che impediscono la scansione e la fotocopia di molti tipi di banconote, anche per gli usi consentiti dalla legge. E così nel momento in cui si prova a fotocopiare una banconota di qualunque taglio il risultato è un'immagine a righe che riproduce parzialmente la banconota. Ma i blocchi sulle riproduzioni delle banconote non riguardano soltanto le fotocopiatrici. Anche sui software per la riproduzione e l'editing di immagini ci sono alcuni parametri di sicurezza.

Alcuni utenti di Photoshop CS hanno scoperto che se si tenta di editare un'immagine di una banconota, il software si rifiuta di farlo e fa comparire un avviso che ammonisce l'utente che sta eseguendo una "elaborazione non autorizzata di immagini di banconote". Lo stesso fanno anche Paint Shop Pro 8. Il blocco inoltre, ad esempio nel caso di Adobe, è stato confermato dalla stessa azienda. Adobe ha infatti dichiarato il blocco della scansione o modifica di immagini di banconote è stato introdotto su istruzioni del Central Bank Counterfeit Deterrence Group, organizzazione costituita dalla Banca Centrale Europea insieme ai principali enti di produzione di banconote e altre banche centrali.

Commenti
Ritratto di OKprezzogiusto

OKprezzogiusto

Sab, 01/08/2015 - 11:03

Che stupidaggine! Qualcuno pensa veramente che i falsari usino una fotocopiatrice o uno scanner per produrre banconote contraffatte? Per piacere!

Ritratto di OKprezzogiusto

OKprezzogiusto

Sab, 01/08/2015 - 11:08

Incuriosito, ne ho appena fotocopiata una da 50. Anche un bambino si accorgerebbe che si tratta di un falso. Se le Case di software e di produzione fotocopiatrici dedicassero le loro energie ad altro, forse potremmo usufruire di prodotti migliori.