Cremona, tunisino ricattava sagrestano: "Dammi i soldi o dico che luoghi frequenti"

Un 25enne tunisino, residente a Venezia, pluripregiudicato, ha minacciato un sagrestano incontrato a piazzale della Centrale del Latte a Cremona, luogo conosciuto per incontri tra omosessuali

“Dammi i soldi o rivelo a tutti come passi le tue serate”. Così un 25enne tunisino, residente a Venezia, pluripregiudicato, ha minacciato un sagrestano incontrato a piazzale della Centrale del Latte a Cremona, luogo conosciuto per incontri tra omosessuali.

A denunnciarlo è stato proprio il ricattato, un uomo di 60 anni di Cremona che fa il sagrestano in una parrocchia della città e che il tunisino aveva causalmente incontrato nel piazzale della Centrale del Latte a fine aprile. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della compagnia di Cremona il 60enne stava fumando una sigaretta in macchina, mentre il tunisino si è avvicinato per chiedere di accendere. Il sagrestano, a quel punto, è sceso dall'auto e frugando in tasca per cercare l'accendino ha fatto cadere il cellulare che è stato subito raccolto dal tunisino che probabilmente sapeva quale attività svolgesse il 60enne. Poco dopo lo ha minacciato di chiamare uno dei contatti della sua rubrica per raccontare che luoghi frequentasse e così il sagrestano, preso dalla paura, ha consegnato 1.500 euro al tunisino ma continuava a minacciarlo. Ed è così che il sagrestano ha raccontato tutto ai carabinieri e, come racconta il Giorno, il giovane è stato fermato dopo che aveva ricevuto dalla sua vittima altri 150 euro.

Commenti

Divoll

Sab, 05/05/2018 - 21:58

Tunisino. Ecco un altro che non ha alcuna ragione di trovarsi in Italia. In Tunisia non ci sono guerre.

maricap

Dom, 06/05/2018 - 09:56

Sboldrinaaaaa, ma 'ndo stai? Già sei andata la, dove gli italiani ti hanno mandata. Fai con comodo, divertiti pure, godi il momento.