Crisi, è boom cibo da strada

Secondo la Coldiretti, il 73% degli italiani preferisce piadine, hot dog e grattachecche. Forte calo delle presenze di italiani in ristoranti e trattorie

Dalla piadina, alle grattachecche, agli hot dog. È boom per il cibo da strada, forma di ristorazione low cost che è piaciuta ai vacanzieri in cerca di contenere le spese tanto che quasi 3 italiani su 4 (il 73%) ha acquistato su chioschetti e van a bordo strada. È quanto emerge da un sondaggio on line condotto dal sito www.coldiretti.it.

Un fenomeno - stima Coldiretti - che ha contagiato 35 milioni di italiani perché concilia l’esigenza del risparmio con la scoperta del territorio e dei suoi prodotti tipici. Lo dimostra il fatto che nelle città d’arte, al mare, in campagna o in montagna il cibo di strada preferito da quasi la metà dei vacanzieri (45 per cento) è quello locale che va dalla piadina agli arrosticini fino agli arancini, mentre il 24 per cento predilige quello internazionale come gli hot dog e solo il 4 per cento sceglie i cibi etnici come il kebab, in netto calo rispetto al passato. Secondo la Coldiretti, l’estate 2013 è segnata da un forte calo (-11%) delle presenze di italiani in ristoranti, trattorie e pizzerie ma da un aumento della partecipazione a sagre e feste di paese, dove protagoniste sono le specialità locali.

Commenti

cgf

Dom, 01/09/2013 - 10:32

vogliamo parlare solo di risparmio? le patate fritte sono quelle surgelate mica quelle del 'territorio'!!

Nadia Vouch

Dom, 01/09/2013 - 11:25

Charlie Chaplin in un famoso film si mangiava la suola della scarpa (comunque proteine sono)ma non sapeva di granché, e si dice che anche una suola, se fritta, sia buona.

Ritratto di Tangibleman

Tangibleman

Dom, 01/09/2013 - 11:52

Prenota un ristorante di lusso per celebrare un anniversario con tua moglie, dai 100 euro a testa una volta tanto li voglio spendere, peccato che al 75% lo trascorrerai insieme alla guardia di Finanza. Cercano i ladri al ristorante invece che in ufficio a scorrere le brevi liste delle macchine / Auto / Case di lusso e compararle con le dichiarazioni dei redditi. Neanche Russia e Cuba sono arrivati a tanto.

Bivio

Dom, 01/09/2013 - 12:11

Prossima tappa bidoni dell'umido.....

meloni.bruno@ya...

Dom, 01/09/2013 - 12:56

Il commercio Italiano stà diventando come in nord africa,tutti in strada come le mignotte! gasbak a gogò,lo stato stà SFRATTANDO con i loro pregiudizi e valutazioni della finanza i pochi commercianti che restano per sopravvivere alle troppo tasse da loro inventate con i comuni compiacenti!Nonostante che hanno investito del proprio gli usurai dello stato distruggono tutti i loro sogni di imprenditorialità alla propria sopravvivenza.

unosolo

Dom, 01/09/2013 - 13:35

non è da oggi che il ceto che paga le tasse regolarmente risparmia sono oltre venti anni , cioè da quando ci hanno fermato l'adeguamento delle pensioni e salari alla reale situazione di svalutazione della vita , mentre per la casta stipendi e pensioni sempre aumenti regolari. Poi parliamoci chiari due pensionati che pagano l'affitto e devono aiutare i figli a pagare il mutuo o aiutarli per le tasse hanno poco da scialare , quindi niente trattoria o risporante ed ecco che si prendono pizze surgelate per passare una serata lieta con una spaghettata , in questo modo si può aiutare i figli e sopravvivere alla povertà con amore , se fosse per i governi ....... loro pensano al Berlusconi che gli frega delle persone che tirano la cinta.politici ed ex sindacalisti con pensioni e stipendi anche più di uno e fanno i moralisti del cavolo.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 01/09/2013 - 14:32

Ma non avevano visto la luce in fondo al tunnel? Ma non si vedono segnali di ripresa? La verita" e' che hanno distrutto il ceto medio, spostando la ricchezza verso l'alto, i ricchi sempre meno ma sempre piu' ricchi, i poveri sempre di piu' e sempre piu' poveri. Ormai ci stiamo brasilizzando. La crisi e' servita a questo.

SimSalaBim

Dom, 01/09/2013 - 15:22

Rubio docet. :(

franco@Trier -DE

Dom, 01/09/2013 - 15:26

ma se fino a un anno fa dicevate ristoranti pieni aerei pieni ,comunque noto che il turismo non si ferma a Settembre andrò in ferie in Liguria e Sud Tirolo(Austria per me no? Allora diciamo che Nizza è in Italia)comunque hanno previsto traffico e molti turisti.Voteremo o voterà là per la amatissima Merkel.Come gli inglesi dicono Dio salvi la regina ,io qua dico Dio salvi la Merkel.Ajajaajajja.Stenos in fondo al tunnel ci sarà quella tassa che sostituirà la IMU una grandissima luce sarà.

Ritratto di rebecca

rebecca

Dom, 01/09/2013 - 18:58

Su questo giornale non ho trovato alcun commento sulla legge, pubblicata sulla GU, che azzera la prima rata IMU. Per la rata successiva si vedrà. Questa legge è una "porcata"!! si chiede sempre e solo soldi ai cittadini. Nulla è cambiato, anzi, no qualcosa è cambiato, ma in peggio hanno pensato di dimezzare il tetto massimo di detraibilità delle polizze vita che passa dagli attuali 1.291,14 euro a 630 euro per il periodo d’imposta in corso alla data del 31 dicembre 2013. Poi si scende a 230 euro a decorrere dal periodo d’imposta 2014. Sono compresi i premi vita e infortuni stipulati o rinnovati entro il periodo d’imposta 2000. E da questo il Governo punta a recuperare 400 milioni. Mi chiedo se non sia giunto il momento di portare le pensioni e gli stipendi d'oro ad un livello accettabile anche per i cittadini che vivono con 1000 euro al mese, altro che novantamila come molti furbetti s'intascano mensilmente. Che vergogna!!!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Dom, 01/09/2013 - 19:31

coraggio ancora riusciamo a mangiare tutti i giorni siamo fortunati

serscafa

Dom, 01/09/2013 - 20:09

sì, è vero, il ristoranti sono sempre più vuoti! Ma quelli da 20-30 €. Quelli dai 50 € in su sono stracolmi e occorre prenotare con largo anticipo!

arnaldo40

Lun, 02/09/2013 - 03:26

se vai nei paesi del nord Europa, sembra di stare in mezzo a ruminanti, i cittadini mangiano e bevono mentre camminano. Noi ci accodiamo subito quando si tratta di copiare cattive abitudini. A quando la cacca fritta?

Nadia Vouch

Lun, 02/09/2013 - 11:15

@serscafa. Va anche detto che i ristoranti da 20-30 euro sono in numero assai maggiore rispetto ai ristoranti di maggiore livello nei quali, ci sarà, come c'è sempre stata, clientela che non ha problemi ad affrontare il conto.

franco@Trier -DE

Lun, 02/09/2013 - 20:58

Tangibleman per me mia idea la Guardia di finanza non cerca abbastanza altrimenti non ci sarebbe un numero cosi altro di evasori fiscali.

franco@Trier -DE

Mar, 03/09/2013 - 09:47

Dragon voi in Italia mangerete sempre perchè rubando ed evadendo il fisco o lavorando in nero siete dei maestri, la percentuale lo dice chiaro, guarda quante auto moto barche aerei tutto privato circolano meno le biciclette.