Il valore degli immobili è crollato, ma le tasse continuano a crescere

Continua scendere il valore, ma non le imposte sul mattone. La Cgia: "La crisi peggiore in 70 anni"

Negli ultimi cinque anni il valore economico degli immobili è calato drasticamente, perdendo 1,2 miliardi di euro, o il 14,2%, se si vuole tenere in considerazione la percentuale. Peccato che nello stesso periodo le tasse abbiano continuato a crescere e oggi il loro aumento ha raggiunto una percentuale del 31,2%.

Un carico fiscale, quello sul mattone, che è cresciuto di 12,3 miliardi di euro, raggiungendo i 51,8 miliardi lo scorso anno. Lo fa presente la Cgia di Mestre, che mette in relazione i due dati, aggiungendo che sono soprattutto le abitazioni ad avere perso valore.

Si tratta di "due fenomeni di segno opposto - spiega il segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi - che hanno contribuito a spingere il settore dell'edilizia nella crisi più pesante mai registrata negli ultimi settant'anni". A gravare sul mattone c'è "una selva di tasse è imposte spaventosa".

Tra il 2010 e il 2014, le operazioni di acquisto e vendita della abitazioni sono diminuite di circa 208.000 unità, mentre per gli immobili strumentali la contrattura ha raggiunto le 12.500.

Commenti

FrancescaRomana...

Sab, 04/07/2015 - 10:50

la maggior parte delle tasse dovrebbe essere abolita, i servizi tutti a pagamento, così si pagherebbe solo ciò che si usa effettivamente, più che tassa si dovrebbe pensare ad una sorta di salvadanaio per le cose veramente utili a tutti (le pensioni ad esempio)

cgf

Sab, 04/07/2015 - 10:51

Ho parlato con il geometra per avere dividere in due una stanza molto grande. La risposta è stata che tra richieste, bolli, permessi, bla bla si parla di 500 euro, la ditta più cara interpellata ne ha chiesti meno di 300.

Ritratto di dbell56

dbell56

Sab, 04/07/2015 - 10:56

Ma tanto nessuno farà nulla e le tasse già oggi a livello di esproprio proletario aumentando ulteriormente, faranno in modo che lo stato italiano diventerà la società immobiliare più grande del mondo a furia di inseguire i debitori per imposte impossibili da riscuotere, data la loro esosità e perché ormai tutti indistintamente diventati poveri in canna, se non attraverso esecuzioni immobiliari continue con cui lo stato diventando appunto proprietario, non riscuoterà più una beneamata mazza!Anzi, sarà costretto a manutenere questi immobili sino a che non avendo più soldi, chiuderà i battenti per default.

cgf

Sab, 04/07/2015 - 11:25

Ho parlato con il geometra per UNA PARETE DI CARTONGESSO IN CASA PER AVER MODO DI dividere in due una stanza molto grande. La risposta è stata che tra richieste, bolli, permessi, bla bla si parla di 500 euro, la ditta più cara interpellata ne ha chiesti meno di 300 PER MATERIALE E FARE TUTTO IL LAVORO.

Ritratto di ...renzie1..

...renzie1..

Sab, 04/07/2015 - 11:34

la proprietà degli italiani SACCHEGGIATA DEPREDATA ESPROPRIATA, il loro valore DISTRUTTO e con esso la ricchezza stessa detenuta dagli italiani, vogliono dematerializzare i contanti per controllare gli italiani e costringerli ad acquistare titoli finanziari spazzatura salvo poi i PRELIEVI FORZOSI PROSSIMI VENTURI SUI CONTI CORRENTI GRAZIE Pd2+o-l

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Sab, 04/07/2015 - 12:19

in qualche modo devono entrare i soldini per rubare ancora di più... una logica esemplare!

Zizzigo

Sab, 04/07/2015 - 12:32

La CGIA di Mestre è stata troppo buona, la perdita di valore immobiliare è salita oltre il 20% e la patrimoniale sugli immobili è stata la peggiore caxxata economica che si potesse partorire. Uccidere (non ha più risorse) un enorme sistema produttivo, come quello legato all'edilizia, è equivalso al decreto di morte per l'economia italiana! Volere far cassa, depredando i risparmi della gente, è come togliergli il pane di bocca, ed i morti, si sa, non sono più in grado di pagare tasse.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 04/07/2015 - 13:07

Certo che se resta in Europa e ci si fa governare dai comunisti la crisi non è che passa, aumenterà fino al fallimento.

moshe

Sab, 04/07/2015 - 13:17

Chi è stato il primo a MASSACRARE l'edilizia? IL FALLITO MONTI, PRIMO GOVERNO DI M...A DELL'INDEGNO!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 04/07/2015 - 13:20

@dbell56: come ha esposto è la "visione" più ottimistica della realtà. Basterebbe vedere chi compra gli immobili, praticamente gli stranieri naturalizzati italiani alias cinesi e ex beduini, e l'uso di destinazione finale: praticamente per il cittadino italiano medio, figuriamoci per "er morto de fame", i Sassi di Matera diventeranno un autentico e blasonato "resort" tipo il tanto decantato "speculinvestitivo" villaggio della Olgettina. Ossequi.

vince50_19

Sab, 04/07/2015 - 13:30

Seguo da parecchi anni il dott. Bortolussi e la Cgia da lui diretta che fa disamine estremamente realistiche sulla situazione economica italiana: Come questa: le tasse sulle case crescono esponenzialmente, il valor delle case scende sempre più. Il debito pubblico oramai è a quota 2.200 miliardi di euro mentre lui chiacchiera ad libitum. Quando Renzi parla mi ricorda tanto un cartellone che ogni tanto si incontra percorrendo autostrade e su cui c'è scritto "Stiamo lavorando per voi".. E subito dopo un ingorgo!!! Questa storiella va avanti sulle nostre autostrade, specie al sud, da almeno 30 o 40 anni ma lui, il toscano faccia di bronzo simil marchese del Grillo, va avanti come se nulla fosse, fa finta di niente mentre il numero dei poveri italiani cresce continuamente. Parola dell'Istat!

unosolo

Sab, 04/07/2015 - 14:26

non solo sulle case , guardatevi le pensioni e le buste paga confrontate ottobre 2014 e giugno e luglio 2015 , avete perso soldi ed è per le mine seminata dal governo , mine nel senso che altre ritenute arrivano man mano del passar dei mesi , niente rivalutazione di stipendi e pensioni ma furti autorizzati si. da gennaio i pensionati del Lazio hanno perso , fino ad ora da gennaio circa 170 euro rispetto all'anno scorso e a dicenbre supereranno i 400 euro , quindi le case scendo di valore e i stipendi scendono per le tasse seminate dal PD:

unosolo

Sab, 04/07/2015 - 14:28

possibile che nessuno nota che gli tolgono più soldi nei stipendi e nelle pensioni ? saranno tutti distratti o non se ne accorgono ?

fabiou

Sab, 04/07/2015 - 15:04

la caduta dei prezzi causata dalle tasse è un piano del verme monti e soci per permettere alle banche di ottenere facilmente il patrimonio immobiliare italiano. quando le banche avranno gran parte della case, allora il governo togliera le tasse sulla casa per avvantaggiare le banche

rinaldo

Sab, 04/07/2015 - 15:50

Grazie a cxxxxxxi che nn sanno più dove attaccarsi. I miei nonni dicevano sempre che avere la casa di proprietà era una sicurezza. COME SONO CAMBIATI I TEMPI!!!!! Oggi è solo un debito

titina

Sab, 04/07/2015 - 16:00

E guardate anche le bollette: sono più tasse e costi fissi che consumi. Non si può più vivere. Se i parlamentari guadagnassero al massimo 2800 euro netti ( che è il doppio di uno stipendio medio italiano, come avviene in tutti i Paesi d'Europa) e senza rimborsi spese lo capirebbero.