Crotone, neonato muore in culla per un rigurgito

A trovarlo senza vita i genitori. Inutile la corsa in ospedale

Tragedia a Crotone: un bambino di un anno e mezzo è morto soffocato in culla da un rigurgito. Si chiamava Sergio Carlo De Biase e il destino si è preso beffe della sua troppo breve vita.

Pare sia morto nel sonno e che, con un rigurgito, abbia involontariamente inalato della pastina dal tubo digestivo. Aveva da poco finito di mangiare, reduce del virus influenzale che lo aveva colpito nei giorni scorsi.

Inutile la corsa all'ospedale San Giovanni di Dio del Comune calabrese. Il piccolo è arrivato già morto al pronto soccorso.

A trovarlo senza vita nella sua culla i genitori che vivono a Scandale, un Comune del Crotonese. Il bambino era già cianotico. Si sono subito messi in auto per portarlo in ospedale. A metà strada sono stati raggiunti dall'ambulanza e poi la corsa inutile.

Sconvolto anche il personale sanitario. "Sono tragedie che ammazzano anche noi medici», dice al Quotidianodelsud.it Pasquale Mungari, il primario del pronto soccorso.

Per capire la dinamica dell'accaduto, è stata disposta l'autopsia sul corpo del piccolo Sergio.