La cucina si trasforma in sala da pranzo con gli chef

Con “chef’s table” gli ospiti pranzano e cenano direttamente in cucina e assistono alla creazione dei piatti emblematici degli chef

In cima alla classifica delle tendenze che stanno prendendo piede nei ristoranti e negli hotel “di livello” c’è sicuramente quella di fare scoprire come nascono le leccornie presenti nei menù. In che modo?Facendo accomodare gli ospiti non in sala da pranzo, ma direttamente nel cuore pulsante delle strutture: la cucina. E’ quello che succede all’Interapen-hotel Tyrol (www.interalpen.com - 5 stelle superior affiliato alla catena The Leading Hotel of the World), ubicato nel Tirolo Austriaco sull’altopiano di Seefeld, a pochi chilometri da Innsbruck. In questo paradisiaco luogo incastonato tra le montagne a 1300 m di altitudine dotato di 282 tra camere e suites, si possono si possono praticare varie tipologie di sport: nuoto, equitazione, golf, tennis; ma anche semplicemente contemplare la natura leggere, camminare nei boschi, andare in bicicletta, rilassarsi nella spa (l’hotel presenta un’area wellness e benessere di 5000 metri quadrati), optare per trattamenti estetici all’avanguardia, affidarsi alle mani esperte di massaggiatori competenti o semplicemente assaporare e apprezzare i veri piaceri della vita. A tavola non c’è che l’imbarazzo della scelta. Per la prima colazione, il buffet propone un abbondante assortimento di prodotti freschi, regionali e pane esclusivamente di produzione propria. A cena si possono apprezzare gli esclusivi menù da sei portate realizzati anche con ingredienti locali e degustare selezionatissimi vini tirolesi in una delle varie stube dell’hotel. Se durante la giornata si preferisce restare comodi adottando il dress-code della spa ( indossando l’accappatoio), si può pranzare nel ristorante della spa. Qui vengono serviti piatti salutari e semplici idonei anche per chi segue particolari regimi alimentari o dietetici. Tra i plus offerti dalla struttura, degno di nota è sicuramente lo “chef’s table”. E’un modo alternativo per conoscere i patti emblematici degli chef …Dal lunedì al venerdì, anziché in sala, gli ospiti possono cenare nella cucina dell’Interalpen-Hotel Tyrol per l’occasione debitamente adibita ed elegantemente allestita (anche) a sala da pranzo. Ogni commensale da qui può vedere realizzare direttamente un menù da otto portate dalla brigata capitanata dall’Executive chef Mario Döring (2 cappelli e 15 punti Gault Millau) e dal suo vice Peter Wiedner (molto giovane ma con tutte le carte in regola per poter diventare una pedina vincente nel panorama culinario internazionale). Impossibile non citare il nome di alcune loro creazioni come l’ottimo tuorlo brasato con asparagi verdi, semi di zucca e ravanelli; il filetto di siluro cotto in burro fuso con apparato radicale, erba cipollina e rafano fresco; la bistecca di fianco di manzo degli Stati Uniti arrostito con salsa di pepe del Sansho, puntarelle, aromi di cipolle e sformato di mele .. Per i più ghiotti non può mancare una fetta di cheesecake con rabarbaro marinato e gelato al biscotto!