Come curare la pelle con trattamenti preventivi

Il dottor Domenico Miccolis: «Vale sempre il vecchio detto: prevenire meglio che curare»

L'invecchiamento della pelle è una problematica molto diffusa e sentita e il fotoaging è tra le sue principali cause. Nella stagione estiva, la pelle rischia di apparire ancora più secca e sottile, con perdita di tonicità, turgore e volumi (zigomi, labbra, ecc) e comparsa di pelle cadente. Anche le rughe si possono fare più evidenti e profonde. Si può, ovviamente, correre ai ripari con le opportune precauzioni. Per comprendere meglio quali soluzioni sono a nostra disposizione grazie alla medicina e alla chirurgia estetica, ci viene in aiuto il dottor Domenico Miccolis, chirurgo estetico del centro di medicina e chirurgia estetica Hospitadella. «Gli effetti del crono-invecchiamento, che si manifestano con il naturale trascorrere del tempo - spiega il dottor Miccolis - vengono accentuati con l'esposizione al sole, che aumenta la perdita delle riserve di collagene e acido ialuronico, sostanze fondamentali per la bellezza e la freschezza della pelle».

Il primo consiglio che bisogna dare a chi deve affrontare questa problematica della pelle?

«Vorrei ricordare il vecchio detto che dice come prevenire sia meglio che curare. Bisogna trattare la pelle quando sono evidenti gli inestetismi legati all'invecchiamento, ma è anche fondamentale mettere in moto dei meccanismi che attivino un processo di conservazione e di prevenzione. Quindi ringiovanire significa mettere in atto tutte quelle procedure atte a riparare e curare gli inestetismi già evidenti dovuti all'invecchiamento e, allo stesso tempo, a prevenirli qualora si dovessero ancora manifestare».

La medicina estetica può offrire, oggi, delle valide soluzioni.

«Diversissimi sono i trattamenti di medicina estetica che possono essere proposti ai pazienti in base alle necessità della loro pelle. Si va dalla biorivitalizzazione e bioristrutturazione mediante acido ialuronico o fattori di rigenerazione piastrinica a innovative apparecchiature laser. In base ai singoli casi, può essere consigliabile applicare particolari Fili di trazione e rigeneranti. I trattamenti laser sono indicati anche per l'eliminazione di macchie cutanee scure e/o teleangectasie. Esistono poi trattamenti mirati per rassodare la cute (laser, radiofrequenza ecc.). Oltre alla medicina estetica, anche la chirurgia propone diverse opportunità terapeutiche. Oggi è possibile scegliere tra diversi tipi di interventi più o meno invasivi fino ad arrivare al lifting ».

Il fotoinvecchiamento è proprio inarrestabile?

«Consiglierei di programmare una serie di trattamenti prima di partire per le vacanze a scopo preventivo e al rientro per riparare i danni subiti dalla pelle e recuperare le risorse perse. Importante, è anche programmare sedute da effettuare durante l'anno per prevenire da una parte e curare dall'altra le conseguenze dell'invecchiamento cronologico della pelle». Per saperne di più: www.hospitadella.it .