Dà testata a un 13enne, denunciato consigliere Lega

Il consigliere leghista si scusa: "A mente fredda non lo rifarei, ma ero esasperato dopo 40 giorni di insulti e petardi nel mio giardino"

Ha perso la testa "dopo 40 giorni di insulti e petardi lanciati in giardino e contro la porta della mia abitazione". Per questo Ferdinando Biella, consigliere comunale della Lega di Bellusco (Monza) avrebbe aggredito un 13enne, arrivando a rompergli il setto nasale con una testata.

Lo racconta lui stesso al Corriere dopo che i genitori del ragazzino lo hanno denunciato perché - a loro dire - il figlio era davanti l'abitazione del consigliere insieme a due coetanei: i giovani avrebbero lanciato un petardo e Biella sarebbe uscito infuriato, dando una testata a uno di loro, prendendo a schiaffi e calci un altro e urlando contro il terzo, d'origine nordafricana. Il tredicenne è arrivato col naso rotto in ospedale e dimesso con una prognosi di sette giorni. L'accaduto e le dichiarazioni dei ragazzi sono ora al vaglio dei carabinieri, così come quelle di alcuni testimoni.

Ma intanto è lo stesso Biella a parlare: "Chiedo scusa", dice, "A mente fredda non rifarei quello ho fatto, ma dopo 40 giorni di insulti e petardi lanciati in giardino e contro la porta della mia abitazione ho perso il controllo". Poi ricostruisce l'accaduto: "Stavo guardando la partita Chievo-Roma in tv, quando ho sentito esplodere un petardo in giardino", racconta, "Sono uscito e ho visto un gruppo di una decina di giovani poco distanti. Ho urlato di lasciarmi in pace, ma uno si è staccato e mi ha affrontato. Siamo arrivati a pochi centimetri di distanza, le teste si sono toccate, poi lui mi ha tirato un calcio e ho reagito sferrando un pugno. Sono stato provocato e aggredito per primo. È dal 31 dicembre che va avanti questa specie di persecuzione. Una, due volte la settimana si fanno vivi e tirano petardi che sembrano delle bombe carta. Mia moglie è invalida al 100%. Ha bisogno di riposo e di tranquillità. Ho sbagliato, ma col loro comportamento mi hanno portato all'esasperazione".

Commenti
Ritratto di elkid

elkid

Lun, 11/02/2019 - 12:34

---in galera ---subito ---immantinente---non si picchiano i minori--swag rolls

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 11/02/2019 - 13:01

i signori magistrati non si sono mai occupati della sicurezza del consigliere leghista? forse non appartiene alla loro banda e quindi non va tutelato?

Una-mattina-mi-...

Lun, 11/02/2019 - 13:38

SERVONO NUOVE LEGGI CONTRO I MINI DELINQUENTI CHE FANNO MAXI REATI

yulbrynner

Lun, 11/02/2019 - 13:51

Chiami il 113 o il 112 e li denunci

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 11/02/2019 - 14:31

-moshe--il punto è---questo legaiolo li ha mai denunciati i ragazzi? oppure pensava alla giustizia fai da te dal primo momento?

Pinozzo

Lun, 11/02/2019 - 14:35

Esistono le forze dell'ordine per questo, non si va a dare testate in giro nemmeno se a dei teppiselli. Non funziona cosi' in un paese civile.

Gio56

Lun, 11/02/2019 - 16:36

Pinozzo,in un paese civile i teppistalli non vanno in giro a rompere i marroni agli altri,il consigliere ha senz'altro esagerato,ma come diceva mio nonno buon'anima"quando ci vuole,ci vuole". Per quanto riguardo la denuncia,mi immagino la risposta:dai non esageri sono ragazzini annoiati.

Darbula

Lun, 11/02/2019 - 18:13

Se le cose sono andate come dice, ha fatto bene.

Daniele Sanson

Lun, 11/02/2019 - 18:30

Personalmente gli darei una medaglia . DaniSan

steacanessa

Lun, 11/02/2019 - 18:33

Riprovo. Quelli che devono chiedere scusa sono i genitori di cotanti figli.