D'Alema avvia la scissione del Pd

Roma, Berlusconi non arretra: ticket Bertolaso-Meloni per salvare la coalizione

Massimo D'Alema rompe il silenzio con un'intervista al vetriolo che sconquassa tutta la sinistra renziana: «Stanno distruggendo le radici del Partito democratico con insulti e calunnie, hanno metodi staliniani». Poi un giudizio tranchant su Renzi: «Non credo che si scolli facilmente dalla poltrona». Ma il lìder maximo lancia anche una profezia che sembra una minaccia: «Dal malessere può nascere una nuova forza». E ora lo spettro della scissione aleggia sul Pd. Intanto Berlusconi non cede sulle elezioni a Roma, blinda Bertolaso, al quale pensa di affiancare la Meloni, e va alle «gazebarie».