Dalle mostre ai festival: tanti gli eventi da vivere

Saranno presenti anche a Expo con un evento dedicato. Dopo essere passati per le principali Design Week nelle diverse città del mondo. Ma per fare una scorpacciata di manifestazioni legate all'irish design, è «sull'isola» che bisogna andare. Da Dublino, nominata World Design Hub dall'International Association of Design, parte infatti l'ID2015 (Irish Design 2015): un programma che coinvolge diverse discipline, dall'architettura all'artigianato (anche contemporaneo), passando per il cinema, la scenografia, l'animazione, la moda, l'interior decoration. Un vortice creativo che coinvolge persone, paesi, città, perfino gli aeroporti; quello della capitale ospita, per tutto l'anno, una mostra fotografica dedicata alla creatività, con le «istantanee» di 24 designer al lavoro nel proprio studio.

I momenti clou dell'anno d'oro irlandese sono la mostra A Stitch in Time-Tapestry in Contemporary Art, dove l'arte moderna del tappeto è esaltata fino a trascendere il semplice aspetto manuale e artigianale (fino al 5 luglio a Cork), e soprattutto Irish Design Here/Now (da luglio a settembre alla Dublin Castle Coach House), l'esposizione che mette in luce le punte di massima espressività dei prodotti made in Ireland e di chi li realizza. Momento topico, per i technology addicted, The Future is Here: l'esibizione che esplora le sfide del design del futuro, compresa la stampa in 3D (alla St Andrew's Church a Dublino, da ottobre a gennaio). Ma quest'anno in Irlanda non ci sono solo oggetti e sperimentazioni in bilico fra il creativo e il tecnologico. Fino a dicembre si festeggia anche il 150° anniversario della nascita di William Butler Yeats, il poeta del mito e del folclore, icona nazionale e premio Nobel per la letteratura nel 1923, con un calendario no-stop di manifestazioni nei luoghi che sono stati per lui fonte d'ispirazione (da Sligo a Galway, a Dublino). Per gli appassionati di tradizione, poi, dal 16 al 19 giugno torna il Bloomsday, che dal 1950 rievoca il mito dell'Ulisse di Joyce.

Per altre info sui singoli eventi: www.irishdesign2015.ie,www.yeats2015.com, www.jamesjoyce.ie e www.irlanda.com.