"Dammi 2000 euro per la vacanza in Costa Azzurra": arrestato nipote violento

Un romano di 44 anni pretende dalla zia di 89 anni 2000 euro per andare in vacanza e viene arrestato dai carabinieri. Alla zia avrebbe detto: “Dammi 2000 euro per la vacanza in Costa Azzurra o ti sfascio casa”

Nipote violento pretende dalla zia di 89 anni 2000 euro per andare in vacanza in Costa Azzurra e viene arrestato dai carabinieri. Si tratta di un 44enne romano che si sarebbe rivolto all’anziana parente dicendole: “Dammi 2000 euro per la vacanza in Costa Azzurra o ti sfascio casa”.

Il fatto è avvenuto a Roma nella mattina di ieri quando l’uomo, rientrato in casa, ha cominciato a pretendere dalla zia il denaro che gli avrebbe permesso di passare il Ferragosto in vacanza a Nizza.

La donna, però, anche se comprensibilmente impaurita, non si è lasciata intimidire dalle pretese dell'uomo. La violenza usata nella richiesta del nipote con cui conviveva l’ha convinta a difendersi, non a soccombere.

Prima di recarsi all’ufficio postale per prelevare la somma di denaro che le era stata richiesta dall’uomo, ha pensato bene di fare una sosta presso la Stazione Carabinieri Roma Villa Bonelli. Giunta sul posto, ha chiesto aiuto ai militari e denunciato l’accaduto.

Gli uomini dell’Arma l’anno tranquillizzata. La donna ha raccontato anche di altri episodi analoghi avvenuti in passato. Il nipote le avrebbe infatti chiesto soldi con insistenza anche in altre occasioni.

L’89enne ha dunque informato i carabinieri che il nipote la stava aspettando in via Cecina per ricevere la somma di denaro richiesta. Ma all’appuntamento erano presenti anche i militari. Nel momento in cui è avvenuto lo scambio, gli uomini dell'Arma si sono fatti avanti in abiti civili, bloccando l’uomo con in mano le banconote che gli aveva appena consegnato la zia.

Il nipote violento è stato dunque arrestato e portato presso il carcere di Regina Coeli, dovendo rispondere del reato di estorsione.