La Dea che visita l'Italia di nascosto

In tutto il mondo si fanno mostre e si muovono le opere d'arte. E in tutto il mondo si mettono in buona evidenza, soprattutto quando, trafugate, sono poi chiamate a rappresentare l'orgoglio di una nazione che ha ottenuto giustizia.

Ma è anche vero che non si prende un'opera dal Museo Getty, la Dea di Morgantina, dove la vedevano un milione e mezzo di visitatori all'anno e, per ragioni demagogiche e ricatti di campanile, la s'invia nel paese di Aidone dove la vedono solamente qualche migliaio di visitatori che, tra ottobre e febbraio, si riducono a poco meno di 20 al giorno! È una inutile mortificazione.

Le opere si possono temporaneamente muovere ma tre cose devono essere garantite: la conoscenza, la valorizzazione (per questo esistono le mostre) e la conservazione. E per questo, non sentendomi schiavo degli americani e delle loro imposizioni, ho subordinato il prestito, a una verifica severa delle condizioni di trasportabilità della Dea. In ogni caso il mio interesse per il trasferimento a Palermo e a Roma è nullo. Ho formulato una idea per aumentare l'attenzione sopra quest'opera trafugata, esaltando valori di legalità e conoscenza.

Se i cittadini di Aidone preferiscono tenerla nascosta li lascerò tranquilli nella loro solipsistica contemplazione. E combatterò altre battaglie di legalità, come la difesa del paesaggio siciliano dall'impresa mafiosa delle pale eoliche, che sono uno sfregio vigliacco e umiliante.

Commenti
Ritratto di Angelo Rossini

Angelo Rossini

Mar, 06/02/2018 - 17:04

Quasi mille anni fa, un sedicente critico d'arte si scagliava contro lo scempio che gli acquedotti romani arrecavano al paesaggio. Quei manufatti divennero poi testimonianza e simbolo di civiltà e di emozione. Difficile capire e definire la bellezza aggrappandosi al momento.

Ritratto di jobact

jobact

Mar, 06/02/2018 - 18:40

Trattavasi di Vitorius Sgarbus il famoso artium magister del II Secolo? Quello che tre volte tentò la elezione a Pontifex senza successo?

Ritratto di karmine56

karmine56

Mar, 06/02/2018 - 21:16

Il paesaggio è bello anche con gli aerogeneratori, purché questo serva a diminuire la dipendenza dal petrolio.

gigggi

Mer, 07/02/2018 - 07:48

sgarbo...no, sgarbi, quotidiani verso tutti , anche verso se stesso ...tranne che verso ...il padrone.sgarbi...io quando entro in libreria cerco libri di storia dell'arte...i tuoi non mi interessano...ho paura che mi esca qualche imprecazione ...sgarbi , hai fatto bene a rivolgerti alla politica facendo il servo sciocco ( il guaio è che non lo sei)perchè come critico d'arte lasci molto a desiderare...sgarboi

apostata

Mer, 07/02/2018 - 10:07

Ho ricevuto inviti di adesione alla raccolta di firme contro la proposta di sgarbi per accrescere la conoscenza della venere di morgantina ora relegata dove solo in pochi possono andare a vederla (e a vedere l’area archeologica). Non ho risposto. I proponenti avevano l’aria di voler dire vedete, appartiene alle nostre anime, alle nostre culture, vedete che nobili sentimenti ci animano. In realtà la proposta di sgarbi è ben costruita, da condividere. Pure da condividere è la posizione sulle torri eoliche che nelle condizioni di ventosità italiane producono una quantità irrisoria di elettricità (ben altra cosa erano gli acquedotti per gli antichi romani).