Il debito con il Comune? Adesso si paga in natura

A Modena la decisione dell'amministrazione: debito cancellato in cambio degli arredi e delle attrezzature della società debitrice

Il debito con il Comune si paga in natura. Non tutti ovviamente, ma a Modena l'amministrazione ha trovato un modo per risolvere una questione debitoria che andava avanti da qualche anno. La "Modena food", la società che gestisce il Caffé Concerto (locale in uno stabile di proprietà del Comune), vantava debiti per 275mila 750 euro di utenze mai pagate tra il 2013 e il 23 ottobre 2017. Invece di esigere soldi contanti, l'amministrazione ha optato per un pagamento in natura.

Vediamo cosa significa. Con la delibera del 19 dicembre scorso, come riporta la Gazzetta di Modena, la giunta ha dato il via all'accordo con cui cancella il debito in cambio degli arredi e delle attrezzature del locale (beni che un consulente del Tribunale ha valutato per 327mila euro). Tutti contenti, insomma. Anche perché i restanti 51mila 249 euro che a questo punto il Comune dovrebbe dare alla società non verranno versati ma considerati un pagamento anticipato degli affitti che "Modena food" dovrà dare al Comune per la gestione dei locali fino al 23 aprile prossimo, data in cui la società dovrà lasciare i locali e verrà aperto dall'amministrazione un nuovo bando.

Secondo quanto riporta la Gazzetta di Modena, la vicenda risale al 2001 quando la "Rossomodena" ottiene la concessione per l'uso dei locali. Nel 2009 la società cambia nome fino ad arrivare alla Modena Food di oggi.

Commenti

cgf

Mer, 10/01/2018 - 16:03

già non ha lasciato liberi i locali a contratto scaduto, ancor meno lo farà in Primavera. P.S. Vi siete dimenticati di riportare che la società sarebbe una azienda che afferisce al diritto rumeno e non a quello italiano. CMQ mi piacerebbe sapere chi ha firmato la perizia giurata...

Ritratto di hardcock

hardcock

Mer, 10/01/2018 - 17:23

275.000 euro per 4 anni di utenze! Grosso modo 70.000 euro l'anno più le tasse al 75% dei ricavi! Quale società può sopravvivere? Neanche se spacciassero droga o affittassero prostitute potrebbero sopravvivere in quel paese di mxxxa!!!!! Mao Li Ce Linyi Shandong China

@ollel63

Mer, 10/01/2018 - 17:32

balordaggine a gogò.

Leonardo Marche

Mer, 10/01/2018 - 20:12

Ho un'azienda agricola su cui il Comune continua a chiedermi IMU da capogiro anche quando il raccolto è scarso o nullo. Possiamo pagare l'IMU con olio oppure col grano, ed in percentuale del raccolto? Alla fine che differenza c'è tra i Signori di una volta e il Comune? Molto peggio e avidi i secondi...

bremen600

Mer, 10/01/2018 - 20:56

ma basta..........

Popi46

Gio, 11/01/2018 - 06:12

@Leonardo Marche- giusta osservazione. Da molto sono giunta alla convinzione che l'Italia non è un paese adatto alla democrazia e pertanto la stessa non rappresenta il migliore metodo di governo possibile. La nostra Storia ci insegna che,nell'era moderna,siamo stati grandi quando esistevano i mecenati illuminati delle varie signorie (Rinascimento) e la cosiddetta Italia unita è nata storta.