"È uno degli attentatori di Parigi": panico al supermercato a Mestre

Una donna crede di riconoscere uno degli attentatori di Parigi. Intervengono i militari in assetto da guerra: poi si scopre che era solo un trentenne ucraino con piccoli precedenti

Sembrava precipitata nell'incubo del terrorismo, quando la città veneta di Mestre si è resa conto che era solo un falso allarme.

Questa mattina, al supermercato Auchan del centro lagunare una signora ha creduto di riconoscere fra i clienti uno degli attentatori di Parigi in fuga dalla polizia, il presunto terrorista Salah Abdeslam. Ha avvisato una guardia giurata presente nell'ipermercato, che si è subito avvicinata al "sospetto". L'uomo, però, si è dato alla fuga, scatenando il panico e provocando l'intervento dei carabinieri, presenti nel parcheggio in assetto da guerra.

Una volta scortato in caserma l'uomo, pur senza documenti, è stato identificato come un ucraino trentenne con qualche precedente sulla fedina penale. Per fortuna non aveva alcun collegamento con gli autori degli attacchi nella capitale francese.

L'allarme di questa mattina, come molti altri, è probabilmente dovuto al clima di psicosi collettiva innescato dalla fuga dei terroristi che sono tuttora ricercati dalla polizia nelle città di mezza Europa.

Commenti

maricap

Lun, 16/11/2015 - 18:45

Se è vero, che la guardia giurata avvertita, si è avvicinata all'uomo sospetto, provocandone quindi la fuga, c'è da riconoscere che trattasi di persona poco intelligente. Infatti, io fossi stato in lui, senza dare troppo nell'occhio, con il telefonino avrei comunicato la notizia al 112 oppure al 113, logicamente senza perdere di vista il soggetto, del quale avrei fornito volta per volta la posizione all'interno del supermercato. Sarebbe poi stato compito delle forze dell'ordine, circondarlo e prenderlo in consegna. Avrei nel frattempo, anche cercato di capire, se con lui non ci fossero stati altri, e all'occorrenza, (Dio non ne voglia) avrei messo a disposizione delle forze dell'ordine, anche la mia pistola. Le Beretta in dotazione, hanno 15 cartucce nel caricatore, che se ben mirati.... potrebbero fare la differenza.