Delitto Rosboch, davanti ai pm spunta l'accusa sulla pedofilia

Litigata in aula per Obert e Defilippi. Nuovi temi dall'interrogatorio congiunto

Di fronte al procuratore di Ivra, Giuseppe Ferrando, non si sono trattenuti, tra insulti e urla. Gabriele Defilippi e Roberto Obert, suo ex amante, entrambi in carcere per l'omicidio della professoressa Gloria Rosboch, si sono urlati tutto quello che avevano da dirsi.

È iniziato alle dieci l'interrogatorio congiunto, videoregistrato e interrotto solo per una breve pausa pranzo. Il magistrato ha concentrato le sue domande sui rapporti tra i due, mentre nel pomeriggio si è passati a parlare del delitto nello specifico.

Dall'interrogatorio sono spuntati nuovi temi, tra cui quello della pedofilia. Defilippi ha raccontato di viaggi di Obert in Thailandia e fatto nomi e cognomi di vittime e complici. Ma al momento il procuratore esclude che ci possano essere altri indagati.