Delrio dà ragione a Casaleggio: "Situazione al limite della rabbia"

Il ministro per gli Affari regionali cita un'intervista del guru a 5 Stelle e gli dà ragione: "Ha detto una cosa vera"

Il discorso sembrava al limite dell'apocalittico. Ma per Graziano Delrio, ministro per gli Affari regionali, Gianroberto Casaleggio non ha tutti i torti. Il guru del Movimento 5 Stelle, intervistato da Gianluigi Nuzzi, parlava di una situazione italiana al limite, in cui è necessario prepararsi ad uno choc economico. E a una reazione probabilmente convulsa e difficile da controllare.

Due le ipotesi messe in campo da Casaleggio: un cambio nell'establishment politico o una situazione fuori da ogni controllo, tra caos e disordini. Il ministro Delrio, intervenendo oggi a un convegno a Modena, non si è sentito di contraddirlo del tutto. Il guru del web, ha sottolineato, "ha detto una cosa vera, abbiamo una situazione che è al limite della rabbia".

Commenti
Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Lun, 22/07/2013 - 19:42

C'è da chiedersi come gli italiani siano ancora inermi contro i politicanti di questo paese retto da corrotti e corruttori. Questa è la cosa strana.

Ritratto di stufo

stufo

Lun, 22/07/2013 - 19:43

Rabbia? Certamente, verso coloro che hanno reso possibile la loro esistenza.

Fracescodel

Lun, 22/07/2013 - 19:45

Vorrei aggiungere: per’altro il Capitalismo, il caro e formidabile capitalismo, che prevede una libera competizione dove un capitale distribuito privatamente rimanga libero in piu’ mani possibili, e’ stato soppiantato dal Corporativismo. Il Corporativismo e’ un modello dove una elite plutocratica si divide il capitale senza alludere a competizione, tenendolo oligarchicamente i poche mani...premettendo un pubblico impiegato, schiavizzato. Questo sarebbe il ] Vorrei aggiungere: per'altro il Capitalismo, il caro e formidabile capitalismo, che prevede una libera competizione dove un capitale distribuito privatamente rimanga libero in piu' mani possibili, e' stato soppiantato dal Corporativismo. Il Corporativismo e' un modello dove una elite plutocratica si divide il capitale senza alludere a competizione, tenendolo oligarchicamente i poche mani...premettendo un pubblico impiegato, schiavizzato. Questo sarebbe il "nuovo ordine" mondiale, che si sta imponendo in Europa, che soppianta classi medie, e piccole medie imprese per gigantismo corporativo, bassa qualita', e tirannia politica dettata dai "padroni" attraverso le lobbies ai politici corrotti, eletti ad hoc.

claudio faleri

Lun, 22/07/2013 - 19:47

per l'aria che tira credo propio che casaleggio abbia ragione c'è da aspettarsi il peggio e nel frattempo nel palazzo non cambia nulla tutte le buone intenzione per ridurre limitare le spese, controllare gli sprechi di ogni genere, tutto finito in una bolla di sapone, quindi è giusto che l'italia sprofondi nella merda, forze dopo riusciranno a fare qualcosa

Mario-64

Lun, 22/07/2013 - 19:47

Si , c'e' molta rabbia a Reggio Emilia per le buche che hai lasciao nelle strade ,Delrio

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 22/07/2013 - 20:03

SI' GLI ITALIANI SONO ARRABBIATI PERCHE' I POLITICI PROMETTONO MA NON FANNO NULLA. DOVEVANO ELIMINARE LE PROVINCE, DOVEVANO TAGLIARE IL NUMERO DEI PARLAMENTARI, DOVREBBERO ELIMINARE I SOLDI AI PARTITI. NON HANNO FATTO NULLA, CERCANO MILIARDI PER L'IMU E L'IVA. PERCHE' NON INIZIANO A TAGLIARE CERTI STIPENDI AGLI STATALI CHE SONO UNA COSA VERGOGNOSA. TAGLIATE LE MEGA PENSIONI, METTETE UN TETTO MASSIMO DI 10000 EURO AL MESE. TAGLIATE I CONSIGLI REGIONALI PROVINCIALI E COMUNALI DEL 50 PER CENTO, E TAGLIATE GLI STIPENDI DEL 50 PER CENTO DI QUESTI ENTI, VENDETE UN PO' DI DEMANIO E ABBASSATE IL DEFICIT, AI PARTITI ZERO EURO SE IL PRIVATO VUOLE DONA DEL SUO. ELIMINATE DRASTICAMENTE GLI ENTI INUTILI. FATE PAGARE LE TASSE AGLI STRANIERI CHE HANNO ATTIVITA' COMMERCIALI. MA A NESSUNO E' VENUTA L'IDEA DI ABBASSARE L'IVA AL 10 PER CENTO PER TUTTO. ANZICHE' AUMENTARLA AL 22%. SI ABBASSEREBBERO DI BRUTTO I PREZZI E SI DAREBBE UNA SCOSSA ALL'ECONOMIA, E' COME SE CI FOSSE UNO SCONTO EXTRA DEL 10% SU TUTTO. IL FISCO NE GIOVEREBBE PERCHE' CI SAREBBERO PIU' SCAMBI ECONOMICI. SE UN PRODOTTO CHE ADESSO COSA CON IVA 121 EURO SCENDEREBBE A 110 EURO E L'UTENTE SAREBBE PIU' INVOGLIATO A SPENDERE. ECONOMISTI PENSATECI NON SAREBBE UNA CATTIVA IDEA...

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Lun, 22/07/2013 - 20:12

Stanno diventando tutti indovini,stai a vedere che fra guru e fuori di testa scopriamo che vanno a riti di woodo.Ora se questi non la piantano di menarla a forza di dai qualche cretino si trova sempre che fa scemate.In più costui è al governo.Meglio si dimetta velocemente poichè non ha capito niente.

peroperi

Lun, 22/07/2013 - 20:41

se ne accorgono adesso

Ritratto di massacrato

massacrato

Lun, 22/07/2013 - 21:23

...abbiamo una situazione che è al limite della rabbia". OTTIMISTA!!! - Abbiamo una situazione che è al limite della sopportazione. Ne parliamo coi primi freddi.

gianlucamessini

Lun, 22/07/2013 - 22:14

Statevene tranquilli, il popolo italiano non si lascerà incantare da questi venditori del nulla!

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Lun, 22/07/2013 - 23:04

Ha ragione Gianroberto Casaleggio...siamo al limite!non si va a lungo che il vaso traboccherà

aldopastore

Lun, 22/07/2013 - 23:52

Sembra che gli altri vivino nel mondo delle favole o su un altro pianeta. Casaleggio e Delrio hanno ragione di pensare che il Paese è, a dir poco arrabbiato. Ma gli sciacalli vedo che non se ne preoccupano.Io , a loro posto, mi preoccuperei..........ma tanto.

Marco bruno

Mar, 23/07/2013 - 00:23

Qualunque persona di buon sensori capisce, non si può espropriare con le tasse il frutto del proprio lavoro e i risparmi di una vita, quando l'esproprio si avvicinerà al100% , la rivolta sarà inevitabile, e ci siamo vicino.

m.m.f

Mar, 23/07/2013 - 07:08

..............molto probabile che a settembre,ottobre la situazione precipiti.

vince50_19

Mar, 23/07/2013 - 08:47

Delrio e Casaleggio hanno fatto la scoperta dell'acqua calda: certo che la gente è di cattivissimo umore se non la si smette con la politica del rinvio, se non si pone mano - come prima azione di programma - alle leggi economiche che sono l'essenza più urgente della vita dei cittadini, piuttosto che correre appresso a temi di natura più che altro ideologica non certo urgentissima, quasi a dare priorità a quest'ultimi per evidente ricerca di compattamento e consenso politico (del csx). La Kienge è forse un'attenta attuatrice del piano Kalergi? A me pare proprio di sì, ergo si dia una regolata chè la gente non ha bisogno di quelle intenzioni. Oltretutto il debito pubblico galoppa ma qui i politici non si preoccupano più di tanto..

Duka

Mar, 23/07/2013 - 09:00

Non so se i cittadini siano pronti alla rivolta , certamente covano rabbia moltiplicata dal senso dell'impotenza. Casaleggio e Delrio dicono a voce alta ciò che sentono dalla gente, pensare ad altri scopi è semplicemente stupido.

pagano2010

Mar, 23/07/2013 - 09:22

Perché non è forse vero? a settembre con una manovra correttiva da almeno 20 miliardi cosa vi aspettate? forse che la gente regali ai ns amati competenti politici, scelti nelle più prestigiose università e multinazionali (peraltro ne abbiamo molti ai massimi livelli ma mai ci sogniamo di prenderli), ostriche è champagne? li illuderete sterilizzando l'IMU (in cambio avranno la rivalutazione degli estimi catastali, in pratica pagheranno 3 o 4 volte tanto), eviterete il punto in più di IVA (in cambio una tares minimo duplicata con qualità servizi rifiuti invariata) e tanto per arricchire il tutto cessione di quote di aziende strategiche, "piccola" revisione delle politiche pensionistiche e via dicendo... riformare i meccanismi di spesa e renderla efficiente no e? mettere una legge vera sulla corruzione no è? ci vediamo a settembre, magari l'intento è proprio quello di far scoppiare il tappo per giustificare l'uomo forte, tanto caro agli italioti (l'ultimo tanto per non dimenticare qualche milione di morti ci è costato, oltra alla perdita della sovranità nazionale: le basi con testate nucleari mica sono italiane....)

Ritratto di Baliano

Baliano

Mar, 23/07/2013 - 09:50

Non per "alimentare", ci mancherebbe, ma possibile che a tastare il polso del Popolo, quello del PIL, mancato, in caduta libera, ormai siano solo quelli delle "5 meteore"? Gli altri si accontentano di tirare a campare, gli uni e dei "sondaggi" gli altri? Una capatina ogni tanto, nello "stomaco" del Paese, MAI?? E se la corda si stesse per spezzare!? Basta poco, siamo al limite, cari tutti, ancora "onorevoli" della casta impudica, basta poco.

buri

Mar, 23/07/2013 - 11:14

Se è così, perché si occupano degli omosessuali e non delle cose importanti come il lavoro, le tasse, la magistratura, i pensionati, la droga ecc., ce lo dovrebbe dire il ministro Delrio