Denise Pipitone, assolta la sorella Jessica

Per lei i pm avevano chiesto 15 anni per concorso nel sequestro della piccola, sparita da Mazara del Vallo nel 2004

È stata assolta dai giudici del tribunale di Marsala Jessica Pulizzi, 26 anni, che era accusata di concorso nel sequestro della "sorellastra" Denise Pipitone, scomparsa da Mazara del Vallo (Tp) il primo settembre 2004, quando aveva poco meno di 4 anni.

I pm Sabrina Carmazzi e Francesca Rago avevano chiesto per lì 15 anni di carcere per l’imputata e 5 anni e mezzo per Gaspare Chaleb, ex fidanzato di Jessica accusato di falsa dichiarazione a pm. 

Denise è nata da una relazione tra Piero Pulizzi (padre di Jessica ed ex marito di Anna Corona) con Piera Maggio. Secondo l’accusa, Jessica avrebbe agito per gelosia. "Una serie di indizi chiari, univoci e convergenti - hanno affermato i pm nella requisitoria - inducono a ritenere che Jessica sia stata l’autrice del sequestro. È colpevole senza alcun dubbio. Anche se non può aver agito da sola".

Avviato il 16 marzo 2010, il processo si è protratto per 44 udienze. La piccola sparì nel nulla tra le 11.45 e le 11.50. Stava giocando davanti casa, in via Domenico La Bruna, mentre la nonna materna (Francesca Randazzo), cui era stata affidata, stava preparando il pranzo e di tanto in tanto la controllava attraverso l’uscio.

Commenti
Ritratto di Reinhard

Reinhard

Gio, 27/06/2013 - 11:15

In Italia solo Berlusconi viene condannato senza prove (anzi no, Berlusconi aveva prove a suo favore).

Cinghiale

Gio, 27/06/2013 - 11:30

Certo che passare da 15anni all'assoluzione?! Le conclusioni a cui arrivano i giudici ed i PM sono veramente allucinanti.

Tergestinus.

Gio, 27/06/2013 - 11:38

Perché sorellastra è scritto tra virgolette? Come si chiamano in italiano due donne aventi lo stesso padre ma madri diverse? O la correttezza politica impone di far finta che le famiglie siano tutte come quella del Mulino Bianco?

Imbry

Gio, 27/06/2013 - 12:08

Non mi scandalizzo tanto per la sentenza che si commenta da sola, quanto più per il tempo necessario per avere una sentenza. Insomma per Berlusconi, in 2 anni hanno fatto tutto, per questa povera bambina sono passti quasi 10 anni. Che schifo! E c'è ancora gente che non vuole la riforma della giustizia. Corona in carcere seguito per mari e per monti dall'interpol, gli assassini di Sarah Scazzi, Chiara Poggi, Yara, ecc. ecc. ancora non si è cavato fuori un ragno dal buco.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Gio, 27/06/2013 - 13:01

Questa sentenza rende giustizia al fatto che un conto è la magistratura inquirente e un altro è quella giudicante. E non fate entrare gli affari del Cav in ogni cosa sempre. Fra un po assiteremo a chi dice che certa carta igienica è di destra e certa di sinistra. La società non è un cocomero che lo dividi in due

killkoms

Gio, 27/06/2013 - 13:11

non essendoci di mezzo Berlusconi,i giudici scoprono il garantismo,anche in presenza di pesanti indizi!

mrkrouge

Gio, 27/06/2013 - 13:39

Secondo i magistrati di Milano il colpevole é Berlusconi.

maubol@libero.it

Gio, 27/06/2013 - 14:06

Roba da non credere. Da 15 anni all'assoluzione, a qualcuno dovrebbero saltare le palle!

COSIMODEBARI

Gio, 27/06/2013 - 15:01

e menomale che in Italia non esiste la pena di morte dopo il primo e/o secondo grado, altrimenti la giustizia italiana avrebbe dovuto attrezzarsi per la resurrezione del condannato. Sempre che non riuscivano a negare la già avvenuta esecuzione. V e r g o g n o s o. Ps- per leopardi50, questa sentenza come altre, vedi quella per l'americana ed il bare, è proprio un cocomero diviso in due. E dalle mie parti, il comomero si vende pure "alla prova". Ossia è comprato, solo se risulta rosso, nel tagliarlo, anche dopo l'acquisto.

giseppe48

Gio, 27/06/2013 - 15:06

scommetto che è stato berlusconi .ormai fanno ridere anche i sassi

bruna.amorosi

Gio, 27/06/2013 - 15:10

Leopardi50, sà quale è la differenza che salta agli occhi ? proprio i magistrati SE fossero onesti e non lo sono per la magior parte farebbero cambiare quella legge che invece tenacemente resistono così le varie correnti cioè colori( non dovrebbero proprio esserci ) perchè loro sono soggetti solo alle leggi che emana il parlamento ma se l'imputato e per BERLUSCONI sono (sarà un caso ) tutti di corrente di sinistrae non ne fanno mistero anzi che lo giudicano , incriminano addirittura i testimoni a favore beh! lascio alla sua intelligenza quello che si può dedurre .Per questa creatura e mi dispiace ma testimoni non ci sono .e prima di mandare in galera una persona magistrati onesti ci pensano un pò .

bruna.amorosi

Gio, 27/06/2013 - 15:10

Leopardi50, sà quale è la differenza che salta agli occhi ? proprio i magistrati SE fossero onesti e non lo sono per la magior parte farebbero cambiare quella legge che invece tenacemente resistono così le varie correnti cioè colori( non dovrebbero proprio esserci ) perchè loro sono soggetti solo alle leggi che emana il parlamento ma se l'imputato e per BERLUSCONI sono (sarà un caso ) tutti di corrente di sinistrae non ne fanno mistero anzi che lo giudicano , incriminano addirittura i testimoni a favore beh! lascio alla sua intelligenza quello che si può dedurre .Per questa creatura e mi dispiace ma testimoni non ci sono .e prima di mandare in galera una persona magistrati onesti ci pensano un pò .

ZIPPITA

Gio, 27/06/2013 - 15:34

Sono d'accordo con la mamma di Denise: In Italia non c'e'giustzia e non crede piu' nella magistratura, peccato che gli anni passano e chissà che fine avra' fatto la povera creatura. Qui le intercettazioni telefoniche non sono bastate??? solo per altri processi ??? Che SCHIFO.

il corsaro nero

Gio, 27/06/2013 - 15:51

ma su ragazzi, perchè vi indignate! come dice il Presidente del CSM Vietti, le anime belle, pure e caste del PD e di tutta la sinistra, "LE SENTENZE VANNO RISPETTATE!!!" A quando la riforma della giustizia? Che schifo!

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Gio, 27/06/2013 - 15:58

9 anni di processo per arrivare all'assoluzione!la giustizia italiana è marcia!!non funziona e non funzionerà mai in mano come sta alla sinistra!e se dite che non è in mano alla sinistra la giustizia italiana ditemi perché caz** guarda caso la sinistra rispetta e si trova sempre e dico sempre d'accordo con essa!!?mentre basta una cosa contraria o che riguarda la destra che subito fanno casino!ecco spiegato tutto!!:-)

bruna.amorosi

Gio, 27/06/2013 - 15:59

ZIPPITA le intercettazioni vanno sentite ,con orecchio onesto altrimenti si sente TUTTO ED IL CONTRARIO DI TUTTO .e noi quì in ITALIA sappiamo che ci sono magistrati che hanno qualche problema di colore nelle orecchie quando ascoltano .perciò si condanna a piacimento ......

Ritratto di ventavog

ventavog

Gio, 27/06/2013 - 16:00

leopardi50, dall'alto della Sua sapienza, vuole spiegarmi come sia possibile che per il rapimento, l'omicidio e la distruzione del corpo di una bambina vengano richiesti 16 anni, mentre per un presunto giro di festini tra consenzienti adulti (o sedicenti tali), senza danni per alcuno, si comminino sette anni? Non Le sembra che le due pene siano un po' troppo sperequate, in relazione alla gravità dei reati?

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Gio, 27/06/2013 - 16:01

"Imbry" Giustissimo hai proprio ragione!!ma per la sinistra tutto deve rimanere così com'e perché se no non possono fare il comodo loro!e quindi le ingiustizie della casta intoccabile dal popolo sono all'ordine del giorno!che schifo!!

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 27/06/2013 - 17:20

Dicono che adesso indagano Berlusconi per rapimento.

killkoms

Gio, 27/06/2013 - 17:45

@stenos,già!e magari insinuano pure qualcos'altro,che non scrivo per rispetto della bambina e della povera madre!

gianfran41

Gio, 27/06/2013 - 18:37

I gravi indizi e le strane coincidenze che chiamavano sempre in causa la Pulizzi e sua madre Anna Corona, non sono bastati per mettere queste due difronte alle loro gravi responsabilità. Solo per il Cavaliere gli indizi diventano prove schiaccianti secondo la giustizia italiana.

canaletto

Gio, 27/06/2013 - 19:29

Mi sfugge se è un flop della magistratura come prevedibile oppure perchè le indagini non vengoo fatte per mancnza di fondi visto che li devono usare per Berlusconi......

killkoms

Gio, 27/06/2013 - 19:34

@gianfrand,e pensa pure che la madre dell'indagata frequentava un poliziotto che avrebbe dovuto indagare sul fatto,e che quando dei poliziotti sono andati da lei,ha fatto loro intendere che la csa in cui l'avevano trovata era la sua(e invece era quella della vicinna)!ha ragione quando dice che gli indizi diventano prove solo col cav!

maryforever

Gio, 27/06/2013 - 22:21

se non fosse una triste storia, direi: siamo alle comiche,quando ci sono le prove, il colpevole viene graziato, quando invece le prove non ci sono, l'imputato viene condannato. POVERA ITALIETTA CON QUESTE LEGGI DA QUACQUARACQUA'. MI SEMBRA DI ASSISTERE AI FAMOSI FILM DI FANTOZZI.