Dentista evasore, nascosti 400mila euro all'Erario

Professionista pizzicato dalla Guardia di Finanza a Cosenza, non avrebbe mai presentato alcuna dichiarazione.

Aveva guadagnato centinaia di migliaia di euro ma per il Fisco era un completo sconosciuto. Così è finito nei guai un dentista di Cosenza accusato di aver evaso una somma vicina ai 400mila euro.

Il professionista è stato scoperto dalla Guardia di Finanza che ha sequestrato anche la contabilità dello studio, ricostruendo così quelli che sarebbero stati i guadagni del dentista “sconosciuto” al Fisco. Il materiale, cartaceo e informatico, passato al setaccio dalle fiamme gialle calabresi avrebbe loro consentito di appurare che l’odontoiatra avrebbe nascosto all’Erario una somma ingente quantificabile in 400mila euro.

Da queste cifre, poi, i finanzieri hanno calcolato quanto quel dentista avrebbe dovuto allo Stato. L’imposta ritenuta evasa dagli inquirenti è stata stimata in centomila euro. Come riporta il Quotidiano del Sud, i finanzieri hanno chiesto l'applicazione di misure fiscali sui beni del professionista per consentire il "saldo" del debito e per poter iscrivere le ipoteche sugli stessi.

Il professionista, stando ai rilievi delle fiamme gialle, non aveva mai presentato alcuna dichiarazione patrimoniale e negli anni era riuscito a guadagnare quasi 400mila euro senza mai pagare il dovuto allo Stato. Lo studio odontoiatrico è stato chiuso a causa di presunte violazioni alle normative igienico-sanitarie.

Commenti

manfredog

Sab, 29/04/2017 - 14:23

..mah, potevate usare anche il plurale.. mg.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 29/04/2017 - 14:29

a questo bisognerebbe toglierli la laura la autorizzazione a professare..