"Acqua e aria cancerogena ai nostri soldati in Kosovo"

Il medico militare Ennio Lettieri davanti alla commissione parlamentare ha denunciato che il contingente italiano in Kosovo ha bevuto a lungo acqua cancerogena, ed è stata sottoposta

I soldati italiani impegnati in Kosovo fino al 2016 sarebbero rimasti a contatto con "acqua cancerogena e aria inquinata". Lo ha detto stamani il medico militare Ennio Lettieri, durante l'audizione a San Macuto, presso la Commissione parlamentare di inchiesta sugli effetti dell'utilizzo dell'uranio impoverito.

Il medico ha denunciato che il contingente italiano in Kosovo ha bevuto a lungo acqua cancerogena, spiegando che "l'acqua analizzata nel 2015 e presente fino al 2016, conteneva bromato,
cancerogeno di classe 2B, in quantità di 65/67 microgrammi-litro, a fronte di un limite di 10" tollerato. Inoltre il medico ha detto che "dalla base di Film city sono ben visibili le ciminiere della compagnia elettrica Kek", sottolineando che soprattutto la sera c'era aria giallognola che rendeva l'aria malsana e irritante per le vie respiratorie".

Commenti
Ritratto di stufo

stufo

Mer, 05/07/2017 - 13:07

E l'uranio impoverito e le stravaccinazioni con prodotti scaduti (conosco benissimo uno che là c'è stato, come in Afghanistan e ora in causa )dove le mettiamo ?

Altoviti

Mer, 05/07/2017 - 13:36

Altra guerra organizzata dagli americani che hanno scaricato nel mare Adriatico anche tante bombe con prodotti nocivi.

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 05/07/2017 - 15:35

----vorrei chiedere a quel comandante della folgore---(la folgore è stata nel kosovo nel 2004) che si è sentito oltraggiato e addirittura insultato dalla boldrini e mattarella che non hanno applaudito al teatrino della parata del 2 giugno---se non senta il bisogno di rivendicare i diritti dei suoi militari ammalati--scaricati dallo stato come ferrivecchi---e mi faccia un nome--caro comandante della folgore di almeno uno -e ripeto uno--tra i parlamentari di destra che si siano spesi per i diritti dei militari ammalati---nessuno---i parlamentari destricoli mugugnano al presunto oltraggio della boldrini per un applauso negato in un valzer dell'ipocrisia che appare perfino surreale---swag ganja

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 05/07/2017 - 16:32

Guerra voluta da Bill, e subito supportata dal compagno Dalema. Se c'è un responsabile, e' il bullo di gallipoli. Per cosa? Per creare una base di tagliagole mussulmani dentro l'europa, unico risultato raggiunto.

OttavioM.

Mer, 05/07/2017 - 16:58

I nostri soldati sono stati trattati in modo vergognoso.

gian paolo cardelli

Mer, 05/07/2017 - 16:58

elkid, ha superato ogni limite di pateticità: i suoi amati "politici" l'hanno imbrogliata, le hanno fatto credere che "era colpa del DU" per nascondere le loro malefatte... e lei se la piglia col comandante della Folgore??? ma vada a scopare il mare, piuttosto!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 05/07/2017 - 17:28

@Elkid - vai tu a fare i lsoldato in kosovo, visto che ti ritieni italiano e non hai fatto il militare come tutti noi. Vai, che sono tuoi connazionali, cosa stai qui a chiaccherare? Noi è meglio che ci ritiriamo, non dobbiamo fare come i comunisti che hanno mandato di tutto nella ex jugoslavia. Zaino ed elmetto ce li hai, mezza cartuccia?

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Mer, 05/07/2017 - 17:39

Vorrei ricordare a qualche Kompagno che al governo c'era la sinistra con Baffino.Ah, Kompagni, Mitrokin Vi dice nulla?????? Specettamenti vari???????

cir

Mer, 05/07/2017 - 18:48

non me me frega un bel niente.

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 05/07/2017 - 19:08

La Lorenzin si occupa di rendere obbligatori i vaccini........

bruco52

Mer, 05/07/2017 - 19:40

le conseguenze della guerra dichiarata da quel gran pezzo di ex comunista di D'Alema...un guerrafondaio al governo e i militari al cimitero, ed i compagni ancora lo celebrano, 'sto pezzo di melma, lui e tutti i sinistri...

Ritratto di Nahum

Nahum

Mer, 05/07/2017 - 21:23

Beh io un anno in Kosovo l'ho passato subito dopo la guerra e no era certo un paradiso. Tutti subivano le esalazioni di Elektro Kosova (film city sta alla periferia di Pristina) e l'acqua dopo che l'acquedotto era stato danneggjato la vedevano si e no un'ora al giorno. Va detto però che tutti civili e militari erano esposti agli stessi pericoli e che il trattamento dei militari era ben migliore dei locali e il tempo di permanenza in loco ben minore (sei mesi in genere). Sarebbe interessante vedere se le percentuali di malattie specifiche sono le medesime tra i locali e gli altri contingentinstazionati nell'area.. lo dico da persona interessata visto che potrei andarci di mezzo anche io e che anni fa sono stato sottoposto a un monitoraggio per altro problema, quello dell'uranio ....

Ritratto di Nahum

Nahum

Gio, 06/07/2017 - 08:39

Un'altra cosa, come noto la maggior parte del nostro contingente non si trova a Pristina ma a Pec ben lontano dalla centrale elettrica e magari con acque migliori .. Film city è una istallazione Nato e ci sono soldati di tutti i contingenti non solo italiani ...