Desio, partita di softball finisce in una maxi-rissa

Sessanta le persone coinvolte e sette i feriti

È finita con una maxi rissa una partita di softball tra sudamericani e italiani che si è svolta ieri mattina a Desio (Monza). Sessanta le persone coinvolte e sette i feriti, tra cui uno trasportato in ospedale in gravi condizioni per un trauma alla testa. La partita amatoriale tra i "Santo Domingo Desio" e i "Leones" di Bergamo, si è trasformata in un’arena di calci, pugni e colpi di mazza da softball e, per sedare la rissa, sono intervenuti venti carabinieri della Compagnia di Desio.

Un giocatore bergamasco è stato colpito alla testa con una mazza e si trova ora ricoverato in prognosi riservata al San Gerardo di Monza. Nove le persone denunciate per rissa, mentre tre partecipanti alla partita sono stati fermati per rapina: quando i carabinieri sono arrivati sul posto avevano appena fatto cadere a terra una donna che con il cellulare stava riprendendo l’accaduto per strapparle di mano il telefonino.