Detenuto assume droga e si evira in cella

Orrore nel carcere nel West Yorkshire: un detenuto, dopo aver assunto droga Spice, si è evitato tagliandosi il pene con una lama

Quello della drogaSpice sta diventando una vera e propria piaga delle carceri inglesi. Sarebbero molti, infatti, i detenuti che riescono ad entrarne in possesso dietro le sbarre e a consumarla nonostante il divieto esistente. Ma sebbene gli effetti di questa droga sintetica possano assomigliare a quelli della marijuana, i rischi sono ancor più deleteri. Con effetti choc, come nell'ultimo caso di cronaca.

La droga fatale

Un detenuto nel penitenziario nel West Yorkshire, infatti, dopo aver assunto la Spice si è tagliato il pene rischiando di morire in un lago di sangue. Solo l'intervento degli agenti della polizia penitenziaria ha evitato che accadesse il peggio. Come scrive Fanpage, il detenuto 30enne è stato ricoverato in ospedale e ne avrà per le prossime tre settimane. L'uomo si sarebbe inferto l'orrenda ferita con una lama trasformata per l'occasione in un coltello. L'evirazione sarebbe la conseguenza degli effetti allucinogeni delle sostanze assunta dietro le sbarre.

Gli effetti della Spice

In altre occasioni altri carcerati sarebbero stati vittime di autolesionismo causato dalla Spice. La droga sintetica infatti è un mix di erbe che può essere fatale. Oltre al battito accelerato, al vomuito e all'agitazione, i suoi effetti possono essere anche allucinazioni, pressione alta e attacco di cuore. Non è ancora chiaro come sia stato possibile che il detenuto entrasse in possesso di un quantitativo di Spice tale da provocare il gesto choc.

Commenti

cgf

Dom, 14/01/2018 - 16:52

datemi il nome del pusher che lo consiglio a qualcuno...

Popi46

Dom, 14/01/2018 - 17:27

Beh, si tratta di giustizia fai da te, mica sbagliata l'idea

Ritratto di makko55

makko55

Dom, 14/01/2018 - 18:17

Non vedo il problema a parte doversi sedere X pisciare !

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 14/01/2018 - 18:49

Mah....si potrebbe disquisire a lungo sull'utilità del detenuto,oppure sull'utilità del di lui "coso" o forse di entrambi....il destino ha già deciso.

ciruzzu

Lun, 15/01/2018 - 11:33

da proibizionista ,dico si all' introduzione libera e il consumo libero di questa sostanza per chi vuole drogarsi,ma solo se da segni inoppugnabili di volersi evirare

Ritratto di tex 103

tex 103

Lun, 15/01/2018 - 11:38

Qual'è il Problema? Adesso diventerà donna(va di moda)così farà felice gli altri detenuti......