Dichiarato morto, pensione bloccata. Dimostra di essere vivo, non basta

La banca ha bloccato l'accredito ad un pensionato perché dichiarato morto dal Comune. Lui dimostra di essere vivo, ma dovrà attendere il 2017 per riavere i soldi

Era vivo e vegeto, ma il Comune lo aveva inseriro chissà per quale motivo nella lista dei defunti. E così gli hanno bloccato la pensione. Lui ha dimostrato di godere di ottima salute, ma questo non basta per riottenere immediatamente i soldi: dovrà aspettare il 2017.

L'assurda vicenda burocratica, come scrive il Gazzettino, arriva da Mestre (Venezia), dove un pensionato è stato dichiarato morto dal suo Comune e così la banca gli ha bloccato l'accredito automatico della pensione sul conto corrente. L'uomo se n'è accorto quando la filiale ha disposto pure il "risarcimento" all'Inps dell'importo delle pensioni dei mesi di ottobre e novembre, visto che il pensionato è stato dichiarato morto a settembre.

Peccato però il cimitero il pensionato l'ha visto solo da lontano. E probabilmente spera di non vederlo a lungo. Magari godendo della sua pensione. E così è andato immediatamente allo sportello della banca per dimostrare di essere vivo e riottenere quando gli spetta di diritto. La banca capisce, concede un fido, eppure per riavere la pensione non basta: l'uomo "defunto" dovrà aspettare il 2017 per rivedere l'accredito dall'Inps. Per fortuna si dice che in questi casi la vita venga allungata di almeno 10 anni.

Commenti

Sonostanco

Mar, 13/12/2016 - 10:55

Ma la domanda è! Ma noi siamo un paese di persone mediamente intelligenti o siamo un paese di dementi. Mi ricorda, questa faccenda, un documento credo del comune di Milano dove in un certificato c'è la dicitura 'firma del defunto'. Non mi risulta che un defunto abbia mai potuto firmare un documento dopo, appunto, essere defunto. Mah, povera Italia

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 13/12/2016 - 11:41

un paese ridicolo come il nostro penso non esista nemmeno nella galassia più remoto

Malacappa

Mar, 13/12/2016 - 13:55

Se si fosse tinto di nero gli davano pensione appoggio aumento immediato peccato e' italiano ed ha lavorato una vita quindi la burocrazia nel massimo splendore.

Una-mattina-mi-...

Mar, 13/12/2016 - 14:59

LEGGO: "Dichiarato morto, pensione bloccata. Dimostra di essere vivo, non basta" ... " quindi SI DICHIARA PROFUGO, ospitato in stellato hotel con tante scuse e benefit vari"... MI SAREBBE PIACIUTO LEGGERE, come congrua conclusione...

Vigar

Mar, 13/12/2016 - 15:47

Questo è il paese di mxxxa in cui ci è dato vivere. Anzi che non gli hanno richiesto di presentare un documento che attesti di essere vivo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 13/12/2016 - 16:36

Mi censuro da solo.

Ritratto di nando49

nando49

Mar, 13/12/2016 - 17:22

Siamo alle solite, due pesi e due misure; dipende da chi è il soggetto. Se è un comune cittadino le burocrazia lo massacra, se è un politico non c'è alcun problema. Propongo che sia istituito il reato di vessazione della pubblica amministrazione nei riguardi dei cittadini con pena di licenziamento.

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 13/12/2016 - 17:35

E poi pagano le pensioni a ciechi che vanno in bicicletta, a storpi che fanno la maratona ecc. ecc....

fabioerre64

Mar, 13/12/2016 - 18:17

Di contro ci sono quelli che sono veramente morti ma hanno i parenti che continuano a percepire la loro pensione tenendoli nel congelatore... ma che bel paese!

Ritratto di ilvillacastellano

Anonimo (non verificato)

sparviero51

Mar, 13/12/2016 - 18:43

L'ARMA SEGRETA DI BOERI PER RISANARE I CONTI DELL'INPS SACCHEGGIATI DAL DOPOGUERRA DA POLITICANTI E SINDACATI !!!

snips

Mar, 13/12/2016 - 19:02

Il comune non è un essere umano.Per dichiararlo morto ci deve essere stato un "vivente",funzionario-dipendente-assessore-sindaco che sò io, che lo ha fatto schiacciando qualche maledetto bottone! Bene ..il pensionato a tutto il diritto di sapere chi è e di conseguenza denunciarlo alla magistratura chiedendo tutti i danni morali e materiali.Ragazzi qui non si scherza..in questo paese è ora di finirla!!!!!Tutto il resto sono solo chiacchiere..BASTA!!!!!!!!!!

snips

Mar, 13/12/2016 - 19:19

Il comune non è un essere umano.Per dichiararlo morto ci deve essere stato un "vivente",funzionario-dipendente-assessore-sindaco che sò io, che lo ha fatto schiacciando qualche maledetto bottone! Bene ..il pensionato ha il sacrosanto diritto di sapere chi è il tale e di conseguenza denunciarlo alla magistratura chiedendo tutti i danni morali e materiali.Ragazzi qui non si scherza..in questo paese è ora di finirla!!!!!Tutto il resto sono solo chiacchiere..BASTA!!!!!!!!!!