Dichiarazione choc degli Eagles: "Tutti dovrebbero avere un’arma"

La band californiana che testimoniò i tragici fatti di Parigi, si esibisce stasera all’Olympia. Il cantante: "Ormai negli Usa giro sempre armato"

Previsto per questa sera all’Olympia il concerto degli Eagles of Death Metal. Lo spettacolo, nel giro di una mezzora dall'apertura della prevendita dei biglietti – annunciata su Facebook con il messaggio “Vive la musique, vive la liberté, vive la France, and vive EODM” - aveva già registrato il tutto esaurito. Pensato per essere la naturale continuazione del concerto interrotto dalle scariche di kalshnikov il 13 novembre 2015, alla esibizione parigina degli Eagles of Death Metal potranno partecipare gratuitamente tutti i sopravvissuti alla strage al teatro Bataclan, dove il tour europeo della rock band statunitense era stato interrotto in seguito alla tragedia.

Il cantante scampato ai terroristi che quella notte trucidarono 130 innocenti (90 solo al Bataclan) continua a fare "Incubi ad occhi aperti. Ho perso i punti di riferimento, vorrei che queste sensazioni sparissero". Hugues lavora attualmente a un pezzo sul trauma di quella notte e dichiara: "Ormai negli Usa giro sempre armato", ha spiegato Jesse Hugues, il frontman "cattolico fervente" che non nasconde la sua vicinanza alla lobby pro-armi National Rifle Association. "Non sono un cowboy, ma voglio essere pronto".

Allo show di questa sera sono stai invitati i sopravvissuti del massacro. Almeno sei di loro hanno già detto che andranno. "Se non vado l’avranno avuta vinta i terroristi", dice Thierry, 51 anni, che in quel venerdì 13 novembre rimase nascosto per ore dietro a un palchetto del Bataclan prima dell’irruzione delle forze speciali. Per lui - dice citato dal "Parisien" - il concerto dell’Olympia sarà tutto tranne che normale, incluso per i musicisti, che sono anch’essi "profondamente scossi".

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mar, 16/02/2016 - 13:44

Ha perfettamente ragione!Se quella notte ci fossero state persone armate, di sicuro non ci sarebbero stati tutti quei morti!!!

liberal_123

Mar, 16/02/2016 - 16:16

In effetti in america non muore nessuno per stragi di spostati armati. 90 persone, a occhio e croce, vengono massacrate ogni anno in US da spostati! In ogni caso non penso nemmeno in USA (mi auguro), si possano portare in giro per concerti, dunque l'esempio e' sbagliato. Immaginarsi se uno beve un po di piu quanti morti a serata ci sarebbero.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 16/02/2016 - 16:44

In Italia chi porta armi è autorizzato, previa visita del proprio medico, poi di un medico legale(in genere Ufficiale di qualche Corpo riconosciuto dallo Stato) indi prove, perlomeno annuali, di "convalidazione" al Poligono. Certo la pazzia può colpire sempre ma siccome avere tale autorizzazione è molto difficile mentre è un attimo perderla tipo sparare in aria per far scappare un delinquente o fermare il suo atto criminale,vedete un po' voi

tzilighelta

Mar, 16/02/2016 - 16:49

Bandog, a un tipo come te non dovrebbe essere concesso l'uso di un arma, neanche giocattolo, come minimo ti spari a un piede

marco.olt

Mar, 16/02/2016 - 16:51

Concordo con bandog. Servono interventi legislativi per togliere ai magistrati (dalla scure facile) l'arma del terrore e inquadrarli in un sistema legislativo meno soggetto ad interpretazioni (in tema di uso delle armi per difesa). Il problema non è l'arma, se il porto d'arma viene rilasciato seriamente, (con il giusto addestramento all'uso ed escludendo pregiudicati per fatti di violenza, di estremismo religioso, gente con problemi psichici, ecc.), la circolazione di armi tra gente con la testa ha senso, i criminali e terroristi le armi se le procurano comunque in modo illecito.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Mar, 16/02/2016 - 16:57

E' solo buon senso e onestà. Le forze dell'ordine non possono proteggerci tutti, ed è quindi un diritto armarsi per difendersi. Naturalmente in questa repubblica delle banane un diritto rigorosamente calpestato da burocrati, parlamentari e magistrati ignoranti.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 16/02/2016 - 17:14

Ma che ideona! Riempire le case e le strade di gente armata! Così ogni riunione condominiale si trasformerebbe in un potenziale bagno di sangue!

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 16/02/2016 - 18:47

tzilighelta: :-)

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 16/02/2016 - 18:47

tzilighelta: :-)

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 16/02/2016 - 18:58

el presidente,oddio, nelle riunioni condominiali c'è già il baglio di sangue molte volte metaforico ma altre nel vero senso letterale all'arma bianca.Comunque in Italia, il rilascio del porto d'armi è molto difficile e se fosse inquadrato in sistema legislativo oggettivo e senza estremismi,sarebbe una garanzie per tutti!