Dimenticano la figlia all'autogrill: interviene la polizia

Una bambina di tre anni dimenticata dai genitori in autogrill dopo una sosta sull'autostrada A26. E' accaduto nell'alessandrino

Una bambina di tre anni dimenticata dai genitori in autogrill dopo una sosta sull'autostrada A26. E' accaduto nell'alessandrino e sul posto è intervenuta la polizia stradale di Ovada che ha poi riconsegnato la piccola ai genitori. A trovare la bimba, in lacrime e talmente disperata che non voleva parlare, sono stati alcuni utenti dell'autogrill e a quel punto è scattato l'allarme alle forze dell'ordine. La polizia stradale ha diramato una nota a tutte le sale operative delle diverse forze di polizia e quando i genitori della bambina, arrivati nel frattempo all'altezza di Imperia, si sono accorti che era rimasta all'autogrill, si sono rivolti all'ufficio di polizia più vicino dove hanno saputo che la figlia stava bene e si trovava presso la sede della polizia stradale di Ovada.

Qui, dopo qualche ora, i genitori sono arrivati e hanno potuto riabbracciare la bimba. I genitori, come ricostruito dagli agenti, erano in viaggio con altri amici in diverse autovetture: erano convinti che, dopo la sosta nell'autogrill, la figlia fosse risalita sull'auto di amici e solo alla tappa successiva si sono resi conto che, invece, era rimasta a terra. La polizia stradale ha segnalato il fatto alla magistratura che valuterà l'accaduto.

Commenti
Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Dom, 21/08/2016 - 07:26

ma... sarà anche ma in comitiva ci si accerta sempre che il proprio figlio è salito sulla macchina di Tizio o Caio o Sempronio. giusta la segnalazione alla magistratura