Dimmi quando sei nato e ti dirò di che soffri: ecco lo studio

Il giorno in cui si nasce può influenzare la nostra salute. A confermarlo è una ricerca condotta da alcuni scienziati della Columbia University e pubblicata sul Journal of American Medical Informatics Association

Il giorno in cui si nasce può influenzare la nostra salute. A confermarlo è una ricerca condotta da alcuni scienziati della Columbia University e pubblicata sul Journal of American Medical Informatics Association. Secondo lo studio, condotto tra i pazienti di un ospedale di New York ci sarebbe una correlazione tra la data di nascita di un paziente e la malattia di cui soffre. È stato osservato che i nati nel mese di gennaio e di marzo devono fare molta attenzione alle cardiopatie, quelli che festeggiano il compleanno a febbraio tendono ad andare incontro a bronchiti e polmoniti, mentre quelli nati in aprile rischiano di ammalarsi di angina pectoris. I più fortunati sono quelli nati a maggio e ad agosto che non sembrano correre nessun rischio particolare. Chi nasce a giugno deve tenere d’occhio le coronarie e quelli nati a luglio vanno incontro a problemi d’asma.

Settembre viene invece collegato al rischio di nausea e vomito, ottobre ai problemi polmonari e alle malattie veneree, mentre novembre alle aritmie e agli scompensi cardiaci. Infine, i nati nel mese di dicembre possono soffrire di traumi contusivi a causa della fragilità delle loro vene. Ovviamente una vita sana, un'alimentazione equilibrata e il giusto esercizio fisico possono contrastare la predisposizione del mese di nascita alle malattie.