Dinamismo creativo ed essenzialità

«Le nostre strategie per il 2016 saranno orientate al consolidamento delle linee pilota quali Happy Sport, L.U.C e Mille Miglia». Queste le parole di Simona Zito, da settembre General Manager di Chopard Italia, in sostituzione di Davide Traxler, che ha assunto l'incarico di coo di Corum. Dunque, evidentemente, attività a 360° sui modelli di punta sia per il pubblico muliebre sia maschile. E l'esaltazione della femminilità nel prodotto mirato per lei, Chopard la esplicita, senza alcun dubbio, nella collezione Happy Sport, icona di un estetica eclettica dalle possibilità infinite. I cinque diamanti mobili, infatti, disegnano scie luminose che si abbinano con i riflessi del metallo e le lavorazioni di cui è oggetto il quadrante, dalla madreperla ad un luminoso argenté con zona centrale lavorata tipo colimaçonnage: le geometrie grafiche, poi, mantengono una studiata morbidezza, sia nel tratto sinuoso degl'indici a bastone e a numeri arabi, sia, nelle sfere a gladio dagli angoli smussati.«L'orologio Happy Sport in tutte le più svariate declinazioni, dalle versioni più sportive a quelle più preziose, rappresenta perfettamente l'heritage e lo spirito della nostra azienda: qualità, unicità, ma anche dinamismo e brio afferma la General Manager. Ogni volta che visiono le nostre collezioni Happy Sport mi dico: Non esiste un modello Happy Sport che non possa non piacere a una donna!. La svariata gamma di Happy Sport propone orologi adatti a qualsiasi donna di qualsiasi età, e consente al mondo femminile di esprimere la propria personalità anche attraverso questo meraviglioso strumento».L'insieme può essere anche onorato dall'inserimento di un meccanismo automatico, come nel caso delle più recenti varianti da 30 mm in acciaio e in oro bianco (questo con diamanti incastonati su lunetta, carrure e indici), con cinturino in coccodrillo rosso o bordeaux. Simona Zito ha, poi, aggiunto: «L'attenzione nel 2016 sarà certamente rivolta anche al pubblico maschile: la nostra manifattura di Fleurier continuerà a concentrarsi sulla progettazione di nuovi segnatempo della collezione L.U.C, che si caratterizza per l'attenzione ai dettagli tipica dell'eccellenza orologiera svizzera, unendo perfezione e design. Per esempio, il L.U.C Quattro in platino con quadrante blu, presentato all'ultima Fiera di Basilea, è un modello classico ma dal design inconfondibile che, nonostante l'estrema finezza, dispone di una riserva di carica di 9 giorni grazie alla tecnologia Quattro. E la collezione Mille Miglia, che rappresenta la versione sportiva delle nostre proposte da uomo, legata alla sorprendente gara automobilistica d'epoca, ha la capacità di entusiasmare e coinvolgere anche il mondo femminile...».Sul fronte «uomo» va evidenziata l'originale interpretazione di uno schema tecnico unico come quello del «regolatore», nel L.U.C Regulator da 43 mm, con l'indicazione dell'ora al 3, in luogo del tradizionale 12, dove troviamo la riserva di carica di 9 giorni, mentre al 9, ecco il secondo fuso orario (con pulsantino di regolazione rapida dissimulato all'8), e al 6, classicamente, i piccoli secondi al 6. Una simile visualizzazione, nell'elegante declinazione in oro rosa con quadrante argenté soleil, è consentita dal calibro manuale L.U.C 98.02-L, certificato Cronometro e insignito del Punzone di Ginevra, dotato di quattro bariletti. Non va dimenticato, infine, il L.U.C XPS Fairmined, realizzato in oro «Fairmined»: una certificazione fornisce la garanzia che tale oro è estratto in modo responsabile e che i minatori ricevono una giusta retribuzione. E' l'ulteriore tappa del progetto «The Journey to Sustainable Luxury», iniziato da Chopard nel 2013. La versione XPS, da 39, 5 mm, presenta un quadrante ardesia satinato soleil ed è dotata del calibro automatico ultrapiatto L.U.C 96.12-L, certificato Cronometro, con doppio bariletto (tecnologia Twin), per una riserva di carica di oltre 65 ore.