Disinnesco bomba, Malpensa chiude per qualche ora

Lo fa sapere la Prefettura di Milano: 150 cittadini della zona saranno evacuati e il traffico aereo interrotto

Sabato 5 settembre l'aeroporto di Malpensa rimarrà chiuso per alcune ore per permettere a una squadra di artificieri di far brillare un ordigno che risale alla seconda guerra mondiale. Lo fa sapere la Prefettura di Milano tramite un comunicato. L'operazione si dividerà in due fasi: dalle 5.30 alle 7.30, la bomba sarà trasportato in un'area predisposta all'interno di una cava, mentre dalle 17 alle 18, sarà fatta brillare.

Per lo svolgimento delle operazioni in sicurezza sarà bloccato il traffico stradale, ferroviario e aereo, con la sospensione momentanea dei voli. La Prefettura di Milano attiverà il proprio Centro di coordinamento dei soccorsi per monitorare e coordinare le fasi delle operazioni di bonifica fino al loro termine. E circa 150 persone, i cittadini di Turbigo, in provincia di Milano, saranno evacuate durante le operazioni.

La bomba, che pesa mezza tonnellata e risale alla seconda Guerra Mondiale, è stata fabbricata in Germania ed è stata ritrovata il primo di agosto lungo il fiume Ticino, nel comune di Turbigo.