Dite no a San Valentino? Allora siete davvero innamorati. Parola di sessuologa

Secondo la sessuologa Rosamaria Spina i fidanzati davvero felici e innamorati non si regalano nulla

Domani è San Valentino, la festa commerciale dell'amore: e via con i regali. Ecco se siete fidanzati e quest'anno non avete proprio voglia di fare chissà che cosa al vostro compagno, o alla vostra compagna, potete appellarvi a quanto sostiene la sessuologa Rosamaria Spina: le coppie realmente innamorate e felici insieme non festeggiano San Valentino e non si regalano niente il 14 febbraio.

La professionista è intervenuto ai microfoni di Rai Radio Due, ospite de I Lunatici: ecco, durante la chiacchierata via etere, la Spina ha spiegato la sua tesi: "Tantissime coppie, sia conviventi che non conviventi, hanno troppe aspettative nei confronti di questa giornata. Per questo a San Valentino si fa decisamente poco sesso. Fanno l'amore meno della metà delle coppie, a livello statistico. Se la coppia parte già con l'idea che ci dovrà essere un contatto erotico è facilissimo che si venga a creare la più classica delle ansie da prestazione".

E, come riportato da Dagospia, aggiunge: "Non bisogna aspettare certe ricorrenze per ritagliare il giusto tempo per la coppia. Bisogna rompere gli schemi, rompere la routine. Altrimenti l'eros ne risente…".

Dunque, la sessuologa sentenzia: "Per le coppie veramente felici San Valentino è semplicemente una giornata come un'altra. La coppia realmente affiatata non ha bisogno di aspettare il 14 di febbraio per coccolarsi o ritagliarsi momenti di intimità. Aspettare San Valentino è un po' banalizzare il rapporto. Questo è un errore. Le coppie che stanno bene, neanche se accorgono. Il fidanzato innamorato e felice, nemmeno regala niente a San Valentino. Lo fa a prescindere, nel resto dell'anno".