Divieto di fumo a scuolanegli stadi e nei parchi? Balduzzi: è allo studio

Per il ministro della Salute, l'estensione del divieto di fumo a parchi, stadi, giardini pubblici, scuole e anche in macchina è una ipotesi allo studio. <strong>SONDAGGIO <a href="http://www.ilgiornale.it/sondaggio_1a.pic1?PID=332" target="_blank">Sei d'accordo? VOTA</a></strong>

"L’estensione del divieto di fumo a parchi, stadi, giardini pubblici, cortili degli ospedali e delle scuole e addirittura in macchina è un’ipotesi allo studio e merita attenzione così come merita attenzione la proposta di introdurre il divieto di vendita ai minorenni e l’abolizione dei pacchetti da 10".

A dichiararlo, a margine del convegno promosso al ministero della Salute, in occasione della Giornata mondiale senza tabacco, è stato il ministro Renato Balduzzi.

Che poi ha commentato anche l’appello lanciato dal presidente dell’Iss, Enrico Garaci, di aumentare di 1 euro il costo del pacchetto di sigarette: "Bisognerebbe riuscire ad arrivare allo stesso risultato con delle decisioni meno draconiane. Però, se non si può fare diversamente, anche questa può essere un’ipotesi".

Commenti

AnnoUno

Gio, 31/05/2012 - 16:01

Non sono mai stato un fumatore e quindi certo non sono di parte. Ma invece di allungare ogni sei mesi la lista dei luoghi dove è vietato fumare, non si fa prima a dire dove sia consentito? Tanto ormai mi sa che resta solo il proprio salotto. E anche per quello ho dei dubbi se in casa ci sono minori di anni 30 (in Italia sono considerati giovani e quindi da tutelare loro malgrado), animali (da ipertutelare, non si sa mai) o lavoratori (vuoi mettere la colf che fa causa di servizio e poi l'inps va in fallimento?). mah! Di follia in follia mi sa che se arriva davvero la fine del mondo stile Maya ci facciamo un affare!

Occam

Gio, 31/05/2012 - 16:03

Non ha niente di meglio da fare? che vada a masturbare i grilli con i guantoni da box... è una buona misura dell'insipienza di questo governo.

Random64

Gio, 31/05/2012 - 16:04

questa è pura idiozia, io non sono un fumatore..ma allora lo stato non deve vendere le sigarette o iprodotti di tabacco, no? aa aspetto il divieto sul consumo di bevande alcoliche..ps a me piace la birra e il vino(rosso) però non capisco perchè non venga messa anche sugli alcolici la "postilla" "fa male alla salute"..tra l'altro penso che l'alcol sia più mortale del fumo tra incidenti stradali, e cirrosi epatica..ma solo il fumo è sfigato..

Ritratto di PaoloDeG

PaoloDeG

Gio, 31/05/2012 - 16:14

Estendere il divieto di fumo il più possibile non solo é educativo, ma anche salutare per la società intera! In oltre, l’estensione del divieto di fumo evita anche incidenti sia di incendio, specialmente d'estate, che di traffico ed altro! Insomma l’estensione del divieto di fumo é un toccasana per la società civile ed anche per gli animali! Abbasso il fumo, viva la salute!

idleproc

Gio, 31/05/2012 - 16:50

A squola con la "q" si dovrebbero preoccupare che non si droghino come dei cavalli perché è lì che imparano. Scopare nei bagni, quello è una questione di punti di vista: in quelle cattoliche potrebbero vietarlo. Poi va bene il no per il fumo. Per il resto seguono la filosofia generale di chi crede di essere detentore di Verità e Guida con Regole per tutti tranne che per loro. Non è mai colpa loro, sempre degli altri che sono tenuti a pagare. Tipico del mondo della finanza e dei loro associati politici catto-stalinisti. Regime "vero" che avanza, altro che Berly.

Kirch

Gio, 31/05/2012 - 16:59

Ma quello che è allo studio del ministro Balduzzi riguarda anche il divieto di fumo dei c@@@@@ni,perchè con le ultime trovate di questo governo i suddetti ammennicoli fumano alquanto.Propongo l'stituzione della GUARDIA FUMOGENA,una organizzazione munita di estintori che agisca non appena qualche sciaguratoTERRORISTA della salute pubblica si accenda una sigaretta.Per i rei di un tale delitto propongo il rogo,in quanto sarebbe una naturale punizione per chiunque osi anche solo pensare di fumare.A quando l'obbligo per i cittadinidi indossare la maglietta della salute?Certo che negli stadi sono le sigarette a creare problemi,mentre i fumogeni gli scooter gettati dalle scalinate le canne fumate sugli spalti le siringhe usate dagli eroinomani e le armi improprie introdotte non fanno testo!!!!!A proposito,anche i fumi prodotti dalle nostre cucine durante la preparazione dei cibi sono cancerogeni,a quando il divieto di cucinare??????

Rossana Rossi

Gio, 31/05/2012 - 16:57

Trovo che l'ingerenza di questo stato stia rasentando l'assurdo. Posso capire che il fumo faccia male ok, il divieto nei luoghi pubblici ma arrivare a proibire di fumare nella propria auto mi sembra un'imposizione che non spetta allo stato se mai ad una educazione preventiva sui danni del fumo. Anche questa rischierebbe poi di diventare una di quelle leggi assurde che nessuno rispetta o fa rispettare (vedi telefonino in macchina)

granitico

Gio, 31/05/2012 - 16:58

A volte faccio la cacca dura è consentito. Di questo passo dove arriveremo? Se uno fuma in un giardino che problemi crea? Non nominatemi l'esempio perchè allora ci sarebbe da ridire su tante cose partendo dai persecutori. Se un giorno i fumatori fossero più dei non fumatori che dovrebbe succedere? Equilibrio. Equilibrio. Posso usare il vibratore in macchina. Agli spiritosi dico già che lo adoperino prima loro.

idleproc

Gio, 31/05/2012 - 17:07

1-2-3. Siete persone che hanno capito che sono "prove" di regime illiberale. Tipiche del comunismo per pochi ( finanzieri & cardinali) che avanza.

papeppe

Gio, 31/05/2012 - 17:04

Vietare di fumare anche in macchina mi sembra proprio un accanimento contro i fumatori. Andiamo proprio ad incidere sul diritto delle persone di decidere della loro vita. Libertà di cura e libertà di vivere anche secondo i propri vizi. La legge attuale che vieta il fumo in luoghi chiusi ed aperti al pubblico ha la sua ragione di essere perché tende a proteggere il diritto delle persone di non respirare il fumo passivo e quindi di non arrecare danno ad altre persone. Il diritto di vivere secondo la propria volontà è garantito dalla costituzione. L' unico vincolo è di non arrecare danni agli altri, e fumare in macchina non danneggia gli altri: Questa legge sarebbe anticostituzionale. A chi è favorevole a questa legge ricordo che mangiare troppo, bere troppo, ingrassare troppo, essere sedentari fa male alla salute e una volta passato il principio che il divieto di fumare è per proteggere la salute del fumatore allora siate pronti perché si applicherà anche a tutti i comportamenti che possono danneggiare la salute. La rinuncia al fumo in macchina è come rinunciare a uno o più dei seguenti , vizi, o piaceri della vita (Immaginiamo un attimo che un grande luminare della medicina, con volto spiritato perchè deve salvare l’umanità una mattina dica). continua

tucidite1

Gio, 31/05/2012 - 17:27

Ma lasciateci in pace! Spero proprio che nelle scuole già non si debba fumare. Ma a casa mia, nei parchi e in macchina, la ritengo una asinata. Il tabacco è già stato aumentato pesantemente due volte in pochi mesi. Sulle sigarette ci sono due terzi di imposte e così si paga la sanità. Non sarà forse la scusa per fare ancora cassa: stato tabaccaio. Fumo, non sporco, non rompo le balle a nessuno, mi immergo in apnea a 15 m (alla mia età..), non carico la sanità, con una sigaretta mi mantengo calmo davanti a tante ******..e. Ma lasciatemi in pace! Ci sono altri problemi!!!!! Mi sa tanto di bolscevismo.

Singolarita

Gio, 31/05/2012 - 17:35

Per chi critica il divieto di fumo in auto...si basa su statistiche precise, le quali indicano ELEVATA percentuale di incidenti, legati al fumo in auto. Non meno di cellulari e compagnia cantante. Certo ben diversa è la prospettiva di un passeggero che fuma. Non conosco eventuali statistiche degli incidenti legati ad un possibile disturbo al guidatore. Per quanto riguarda i luoghi pubblici, sono assolutamente daccordo.

piemunteis 70

Gio, 31/05/2012 - 17:41

Ma adesso,se passa sta legge,dove mi fumo il mio sigaro toscano.?? Il mio dottore mi ha detto che UN sigaro,se da' piacere a fumarlo, e'un buon antistress,meglio che imbottirsi di pastiglie che ti inebetiscono. Ma a 73 anni non scassatemi cosa dico io.........

papeppe

Gio, 31/05/2012 - 17:42

segue #10 papeppe. Vietato prendere il caffè a digiuno, fa molto male Vietato mangiare il cornetto caldo, bisogna mangiarlo freddo Vietati tutti i fritti Vietato il pane con il sale Vietata la pizza la sera fa malissimo Prima mangiare la verdura poi la pasta Non andare a vedere la partita, il cuore è a rischio ecc.. ecc.. ecc.. La salute potrebbe anche miglioare ma sarebbe certamente una vita triste.

nevenko

Gio, 31/05/2012 - 17:42

Forse ci sono cose più serie a cui dovrebbe pensare un ministro della salute in questo momento.Ma non faccia ridere per favore!

shark

Gio, 31/05/2012 - 18:01

Ma questo pisquano imbesuito non farebbe meglio a preoccuparsi dei 400.000 storpi e dei 34.000 morti che ci regalano, ogni anno che Dio ha creato e soltanto in Italia, gli errori sanitari? Questo secondo le statistiche "ottimistiche" del O.M.S. che pudicamente li chiama "avvenimenti indesiderabili" ! Cerchi di farci uscire vivi dai suoi ospedali che a non entrarci ci penseremo noi. Imbecille.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 31/05/2012 - 18:21

Ormai ho perso il segno di dove si può fumare, fortuna che non fumo. Ma con tutti questi divieti non fanno prima a smettere di vendere le sigarette? Vedi uno che fuma, è sicuramente di contrabbando lo multi. Facile no. Visto che loro sono pagati per spararle grosse io posso spararle enormi gratis.

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 31/05/2012 - 18:52

Poi divieto di bere , di mangiare , di fo.tere. Ma chi ha detto che non viviamo in un paese che assomiglia sempre di piu non alla unione sovietica, ma bensi al paradiso rosso Italiano.

gibuizza

Gio, 31/05/2012 - 19:07

Ma come, nelle scuole non c'è ancora il divieto di fumo? Nello stadio va bene in quanto la gente è gomito a gomito ma nei parchi che senso ha?

Albi

Gio, 31/05/2012 - 19:35

Quanto mi piace, dal punto di vista psichiatrico, questo Governo di luminari. Che da un lato ci distrugge le prospettive di vita, obbligandoci a lavorare fino a settant'anni, sfasciando con tasse, balzelli e tariffe ogni speranza di una conclusione serena dell'esistenza. Ma che, dall'altro lato, si sforza di prolungarci questa miserrima sopravvivenza insegnandoci cosa mangiare, cosa bere e non bere, dove e se fumare, etc.... Ma abbiate pietà di noi, consentiteci di non prolungare la vecchiaia di miseria e lavoro che ci proponete, lasciateci almeno morire nella felicità dell'incoscienza, con un bel bicchiere di vino e un toscano in bocca!!!

krgferr

Gio, 31/05/2012 - 19:51

Staordinaria iniziativa quella di proibire il fumo dei giardini pubblici! Basta valutare quanto abbia contribuito a migliorare l'aria di Napoli tale divieto varato in quella città proprio nei giorni degli incendi dell'immondizia; senza non so come i Napolitani avrebbero potuto sopravvivere. Che poi buttare a terra le cicche, anche in villa, debba essere pesantemente sanzionato, come lasciare in giro le bottiglie di birra, è tutto un altro discorso. Saluti. Piero

Piero Lombardi

Gio, 31/05/2012 - 19:57

Proibire il fumo all'aria aperta, sa di misura che tende a limitare la libertà delle persone e come tale va rigettata. Oltretutto è cosa nota che più si proibisce qualcosa, più si rischia di aumentarne il consumo, come dimostrato dal proibizionismo in America. Se si preoccupano tanto della salute degli Italiani, dovrebbero cominciare a pensare allo stress che stanno creando nelle famiglie e nei giovani, a cui si sta togliendo ogni speranza nel futuro.

Walter68

Gio, 31/05/2012 - 20:48

Diciamo che al momento ci sono problemi più seri ma io sono pienamente d'accordo con il divieto anche in stadi, parchi ecc. Chi fuma non riesce nemmeno a tenere tra le dita le sue "bionde", in posti affolati molte volte ti bruciano i vestiti e se dici qualcosa... apriti cielo!!! L'aumento sperato di 1 euro, purtroppo non ci sarà. Meglio aumentare il costo di un pacchetto di veleno che aumentare l'iva, non credete???

marmarvit52

Gio, 31/05/2012 - 20:59

Ma da dove arriva Balduzzi? Da Marte? Qualcuno gli dica che nella scuola il divieto di fumo esiste da anni, ed è ferreo e rispettato da tutti! Poi con lo stupido divieto di fumare nei parchi mi sembra che che l'omino voglia lasciare il segno come fu per Lunardi con i fari delle auto accesi col solleone!

Albi

Gio, 31/05/2012 - 21:03

Ci hanno costruito un futuro di m...a: lavoro fino a 70 anni, tassazione sulla casa, tariffe e bollette alle selle, risparmi bruciati dal crollo delle borse e dei titoli di stato, miliardi buttati in follie terzomondiste, europeiste e ambientaliste. E adesso vogliono prolungarci questa miserabile agonia facendoci mangiare, bere e fumare ciò che vogliono loro???? Ma lasciateci morire in pace con la salsiccia e il mezzo toscano!!!!!

ferna

Gio, 31/05/2012 - 21:31

l'unico divieto sensato sarebbe quello di proibire di gettare le cicche nei prati e nelle strade ricorrendo a salatissime multe per i trasgressori, solo cosi si raggiunge anche lo scopo di limitare il fumo all'aperto, visto che una cicca inquina e ci mette forse più di cinque anni per sparire....lo dico da fumatore....

MANUALEA

Gio, 31/05/2012 - 21:47

Ma il Signor Ministro Balduzzi un vizio o un difetto ce l'avrà pure lui! E se non l'avesse mi farebbe paura perchè sarebbe un alieno.

mariolino50

Gio, 31/05/2012 - 22:39

Io non fumo, ma tutti questi divieti mi fanno schifo, sembra davvero lo stato etico, passi dove ci sono bambini piccoli ma da altre parti no, se uno non puo fumare nemmeno all'aperto dove deve andare, cercassero di ridurre il vero inquinamento, buffoni che non sono altro, ci vogliono far campare da malati per morire sani, mentre loro gozzovigliano a champagne e belle ragazze, o trans a gusto suo.

fabio lomonaco

Gio, 31/05/2012 - 22:49

L'OMS considera il fumo alla stregua delle droghe pesanti. Il fumo causa in Italia 90.000 morti/anno, dieci volte più degli incidenti stradali. I fumatori dovrebbero essere esclusi dal servizio saniatario nazionale. Nessuno accetterebbe mai di vedere persone che si drogano a scuola, nei parchi, negli stadi. E' necessario acquisire e diffondere maggior cultura sui danni economici e sociali del fumo attivo e passivo e sull'esempio negativo che i fumatori adulti danno ai ragazzi.

paolajoinville

Gio, 31/05/2012 - 23:39

Ma il ministro Balduzzi e´stato informato della crisi che e´in atto in Italia ??????? e lui pensa al fumo ???? Va be´diciamo che anche questo e´un sistema per giustificare lo "stipendio" che prende

mariolino50

Ven, 01/06/2012 - 20:43

#29 fabio lomonaco codeste cifre sono frutto di stime molto fantasiose e direi terroristiche, anche le cosidette droghe prima della guerra le vendevano in farmacia, cosa ignota ai più, sembra che vennero vietate per pressioni delle lobby del tabacco negli Usa, fà molto più male l'inquinamento, eppoi come ho già detto ci voglion far campare da malati con i brodini e morire sani, magari per farci lavorare di più, o crede davvero che della nostra salute gli freghi qualcosa, io non fumo ma non mi piacciono i divieti di tutti i tipi.A proposito, di qualcosa bisogna pur morire ed hanno detto che si stà campando troppo, una falsità anche questa.