Sigaretta vietata alla guida: cosa rischia chi fuma al volante

Si sta pensando di riprendere in mano la proposta di legge del 2015 che sanzionerebbe i fumatori che accendono la sigaretta in macchina con multe salate e ritiro della patente

I nuovi divieti sul fumo sono entrati in vigore quasi un anno fa, il 2 febbraio 2016 e si rifanno all'art.51 della legge 3/2003 destinato alla salute dei non fumatori.

La legge prevede il divieto di fumare nei locali chiusi, ad accezione di quelli privati non aperti ad utenti o al pubblico e quelli riservati ai fumatori e come tali contrassegnati. Un divieto esteso in seguito anche alle aree all'aperto di pertinenza delle istituzioni del sistema educativo di istruzione e di formazione ed anche alle pertinenze esterne delle strutture universitarie ospedaliere, presidi ospedalieri e IRCCS pediatrici e alle pertinenze esterne dei reparti di ginecologia e ostetricia, neonatologia e pediatria delle strutture universitarie ospedaliere e dei presidi ospedalieri e degli IRCCS.

Chi trasgredisce la legge è soggetto al pagamento di una somma da 25 a 250 euro e la sanzione è raddoppiata se la violazione è commessa in presenza di una donna in gravidanza o di bambini fino a 12 anni: si possono raggiungere anche i 500 euro di multa.

Eppure, adesso, torna in auge un disegno di legge del 2015 che sottolinea che il fatto di accendere una sigaretta mentre si è alla guida provochi una diminuzione del proprio livello di attenzione, con conseguente aumento delle probabilità di provocare un incidente anche a causa del fatto che l'aria dell'abitacolo può diventare irrespirabile incidendo sulla reattività del guidatore senza che egli se ne avveda.

Chi fuma in auto rischierebbe di incorrere in una sanzione da 160 a 646 euro nonché alla sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi, qualora lo stesso soggetto compia un'ulteriore violazione nel corso di un biennio.

Commenti

libertyfighter2

Mar, 31/01/2017 - 10:01

Ma tu scherzi, la carenza di nicotina nel sangue provoca agitazione. Non farmi fumare in auto mi rende un pericolo per gli altri. In special modo per vigili urbani e politici che tendo a non vedere quando mi attraversano davanti.

Ritratto di Kampf63

Kampf63

Mar, 31/01/2017 - 10:18

allora per l'uso improprio dei telefoni l'arresto immediato!!

fifaus

Mar, 31/01/2017 - 10:21

Per quarant'anni ho fumato molto e pesantemente; da dieci sono volontariamente un ex fumatore. NON condivido però nella maniera più assoluta questi isterismi talebani.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mar, 31/01/2017 - 10:29

Lo Stato (cioè l'Europa) ha bisogno di soldi... tutto è lecito. In fin dei conti un leone non chiede mica il permesso alla gazzella prima di mangiarsela...

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mar, 31/01/2017 - 10:32

... certo però che se le gazzelle si mettono insieme e in 500 decidono di caricare il leone con tutto il suo harem di leonesse... bhè ci sarebbe un bello spargimento di sangue, decine e decine di gazzelle uccise, ma i felini sopravvissuti diventerebbero vegetariani, perchè il giorno dopo le gazzelle diventerebbe 5000 e quello dopo ancora 50000!!!

Ritratto di Laura51

Laura51

Mar, 31/01/2017 - 10:47

Non sanno proprio più a cosa attaccarsi, sti barboni...

Dordolio

Mar, 31/01/2017 - 10:57

E' una grande idea. Mi capita però di viaggiare con NON fumatori, e noto quanto si distraggono nel cambiare canale alla radio, o passare da un CD all'altro. Vietiamo la musica in auto, finalmente. E non parliamo di quelli che osservano il navigatore o lo riprogrammano: è arrivata l'ora di liberarci di questo aggeggio. Proibiamo anche a questo punto gli altri passeggeri oltre al guidatore: conversazioni magari concitate distraggono seriamente dalla guida. E ora, finalmente in sicurezza, lasciamo pure l'auto in garage.

maurizio50

Mar, 31/01/2017 - 11:10

Voglio vedere chi esegue controlli del genere. Mi ricorda il divieto di uso del telefonino alla guida; siamo arrivati al punto che tutte le casalinghe telefonano al parrucchiere mentre guidano; telefonano persino i conducenti di TIR e di autobus pubblici!!!!

mariod6

Mar, 31/01/2017 - 11:30

Voglio vedere quante persone verranno fermate in autostrada dalla polizia per contestare il fumo, da soli in macchina, con un filo di finestrino aperto e magari di sera. Quando poi si è all'aperto che fastidio può dare uno che fuma sotto ad un albero o sotto un ombrellone ?? Tutto fa brodo per mungere soldi !!!

robylandia

Mar, 31/01/2017 - 11:36

C'E' CHI PRENDE DECISIONI ANCHE NON POPOLARI PER LA SICUREZZA DEL PROPRIO PAESE E CHI SI INVENTA STRANE ALCHIMIE PER MULTARE TUTTO E TUTTI E FARE CASSA PER SOSTENERE GLI 800 MILIARDI CHE LA MACCHINA FAMELICA DEL NOSTRO STATO INGURGITA OGNI ANNO...

Angelo664

Mar, 31/01/2017 - 11:36

Giustissimo, sono d'accordo con il divieto alla guida, equivale infatti ad usare un cellulare o altre cose fonte di distrazione. Non parliamo poi di quando ti cade la cenere sul sedile o sui vestiti che si bucano. Vedi fare i salti mortali a chi guida in quelle condizioni. Voglio però capire chi e come farà osservare la legge quando mancano i controlli. Da noi si va a proclami. Vi ricordate i limite di 90 km/h sulle tangenziali di Milano ? 4 multe per una settimana e poi di nuovo a 140 km/h come sempre ! Chi controlla le gomme lisce ? I fari che accecano gli altri ? Le finte revisioni dei mezzi ? I cellulari alla guida ? NESSUNO ! In percentuale sul circolante praticamente nulla. Ci vorrebbero meno poliziotti e vigili in ufficio e più sulla strada. In moto , filmi il veicolo e poi arrivi al finestrino e becchi tutto !! Lo dico perché dalla moto si vede tutto anche quelli con il tablet sulle ginocchia !!

46gianni

Mar, 31/01/2017 - 12:04

come rimpiango la dittatura

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 31/01/2017 - 12:07

Anche i non fumatori danneggiano la salute dei fumatori. I non fumatori per non subire danni da fumo e polveri sottili, dovrebbero rimanere i casa.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mar, 31/01/2017 - 12:25

Ma se è proprio vero il contrario, fumare (nicotina) aiuta la concentrazione alla giuda. Semmai è l'atto dell'accensione che distrae, ma allora basta imporre l'uso dell'accendi"sigari" di cui sono dotati tutte le auto. Distrazione minima. Ma si sa, lo stato vuol far cassa in ogni modo ...

giovinap

Mar, 31/01/2017 - 12:57

bella domanda "cosa rischia chi fuma al volante" nulla ! chi è che dovrebbe controllare gli stessi(sfaticati) che controllano chi guida telefonando ?

Ritratto di PATATRAC73

PATATRAC73

Mar, 31/01/2017 - 13:17

allora sarebbe meglio vietare l'uso della macchina, sempre ed ovunque, cosi si ottengono due effetti: 1° non si cade in tentazione e contravvenzione 2° non si inquina l'aria cittadina 3° ( ma è consequenziale) si risparmia carburante... Ma andasse a ...qualche paese sto demente a cui vengono certe idee- Buona giornata a tutti !

Ritratto di diemme62

diemme62

Mar, 31/01/2017 - 13:35

Il titolo non è affatto coerente con il testo. Sembra che fumare al volante sia vietato ma poi si scopre che qualcuno sta pensando di riprendere in mano un disegno di legge eccetera ... Nel merito, meglio poche regole fatte rispettare seriamente piuttosto che 100 regole (vedi telefonini al volante...) che quasi nessuno rispetta e che quasi nessuno fa rispettare

grazia2202

Mar, 31/01/2017 - 14:16

130 kmh, niente fumo con i minori, filgi fino a 18 anni con sedile e cuscino, vietato gettare oggetti dal finestrino, vietato vietato tutto. ma dateci il voto così ricorderemo bene i benpensanti e li manderemo sotto un albero a riflettere sulla incapacità a vivere. ma pensate ad altro. non se ne può più di divieti ridateci la libertà ladri di speranza. a proposito chiedete a della vedova del pd se nella legge per la liberalizzazione delle droghe ( leggere) è previsto l'uso anche in macchina? nel caso certamente no: ipocriti ed incapaci.

Ritratto di makko55

makko55

Mar, 31/01/2017 - 14:56

Il fumo alla guida è un bel problemone...... X chi non vede come azz siamo conciati in questo paese .

pandurzio

Mar, 31/01/2017 - 15:06

BENE! visto che da motociclista mi arrivano i mozziconi lanciati dal finestrino (posacenere questo sconosciuto...) le macchine dei fumatori puzzano come i loro polmoni ma i portacenere sempre puliti, indecenti ridicoli... e PERICOLOSI come chi usa il cellulare al volante, cazzeggia coi messaggi, con il gps... GUIDATE e GUARDATE AVANTI! ritiro della patente subito!

Ritratto di Laura51

Laura51

Mar, 31/01/2017 - 15:51

@libertyfighter2 Tranquillo/a, non vedrà mai un politico che Le attraversa la strada. A questo punto, allora, perché non vietare in toto le automobili? Eh già, è una distrazione accendere l'aria condizionata, piuttosto che cambiare canale alla radio, abbassare un attimo gli occhi per accendere i fari, regolare lo specchietto retrovisore, senza contare quelli che hanno il navigatore in auto, quello rappresenta il TOP delle distrazioni, e altre che non mi vengono in mente ora, sta di fatto che l'automobile, di per se stessa, è una continua distrazione, altro che sigaretta, ma facciamola finita con le pagliacciate!

colemar

Mar, 31/01/2017 - 16:09

Semplicemente quando si guida non si deve fare nulla che richieda di spostare lo sguardo dalla strada, compreso accendere una sigaretta. Basterebbe che la legge dicesse questo e il resto del problema sarebbe solo applicare la legge, come qualunque legge.

frabelli1

Mar, 31/01/2017 - 16:40

Ma se non fermano quelli che guidano col cellulare davanti agli occhi, non più alle orecchie, quando mai potrebbero multare quelli che fumano??? Che pirlate!!!

gneo58

Mar, 31/01/2017 - 17:43

ma se non multano per cose ben piu' gravi ! buffoni.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mar, 31/01/2017 - 23:20

Anche guidare, come si vede fare in molti, con le dita nel naso distoglie l'attenzione!

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 01/02/2017 - 00:38

E' un'altra legge come quella sui mozziconi per terra. Mi piacerebbe sapere quante multe hanno fatto per questo motivo. Due? Quattro?

umberto nordio

Mer, 01/02/2017 - 08:08

Un'altra delle migliaia di leggi inutili,perché inapplicate, fatte da parlamentari inutili. Vorrò vedere quante volte verranno comminate contravvenzioni. Come per i telefonini.