Franceschini e i musei gratis: Reggia di Caserta assaltata, il parco devastato dai rifiuti

Il ministro si vanta su Twitter per gli ingressi record ai musei ma tace sul caos di Caserta: file chilometriche e senza assistenza, prati devastati e rifiuti ovunque

È la prima domenica di maggio e sulla meravigliosa Reggia di Caserta splende il sole. Il castello che fu dei Borbone apre le sue porte gratuitamente, preparandosi ad accogliere migliaia di visitatori nei suoi saloni e nei suoi parchi. È la cosiddetta "Domenica al museo" voluta dal ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, la prima della bella stagione.

La risposta dei turisti è entusiasta, quasi esuberante. La Reggia, ieri, è stata presa d'assalto da quasi venticinquemila persone che si sono accalcate agli ingressi per approfittare di quella visita esente dal pagamento del biglietto. I numeri sono da record ma la gestione del flusso di persone non pare ottimale. Come scrive il quotidiano partenopeo Il Mattino, le decine di migliaia di visitatori hanno lasciato il parco pieno di rifiuti e immondizia di ogni sorta e i prati devastati, abbandonati ovunque nonostante gli appositi contenitori e le indicazioni degli addetti. Che, insieme ai dipendenti della Soprindentendenza, a fine giornata si sono lamentati per il comportamento assai poco civile dei turisti della domenica.

Su Twitter qualcuno se la prende con il ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini, che ieri cinguettava garrulo vantando i numeri da record dei visitatori: "Caro ministro - scrive Leonida - si entra gratis alla Reggia di Caserta, ma non c'è nemmeno un'ambulanza per anziani e bambini." Le foto mostrano una folla oceanica che preme ai cancelli senza nessun ordine. Evidentemente qualcuno ha scambiato la visita alla Reggia per l'occasione di farsi un picnic domenicale nei parchi dei Borbone.

Commenti

Rossana Rossi

Lun, 04/05/2015 - 11:19

E franceschini sarebbe un ministro dei beni culturali? E' semplicemnte un mestierante della politica, incapace e ignorante al quale gli usurpatori pd hanno consegnato quello che dovrebbe essere un patrimonio fonte della nostra ricchezza..........in che mani siamo!!!!!

celuk

Lun, 04/05/2015 - 11:22

ma io non capisco chi è il genio che ha inventato queste aperture gratuite indiscriminate (italiani e stranieri) dei nostri musei. Se i nostri beni culturali sono una ricchezza unica a cosa serve questa incentivazione gratuita? si perdono non solo i soldi del giorno ma anche dei giorni precedenti: perché andare oggi quando domani è gratis? assurdo! serve solo al ministro per farsi propaganda a spese di tutti i cittadini. E i mancati introiti? La corte dei conti non ha niente da dire? E perché per le medicine e le cure sanitarie ci sono i paletti reddituali mentre qui è gratis per tutti?

Beaufou

Lun, 04/05/2015 - 12:02

Franceschini non è in grado di gestire neanche il parco giochi di un asilo di periferia, e quel pinocchietto di Renzi gli ha affidato i Beni Culturali. Ovvio che poi succedano queste cose. L'Italia, purtroppo, è avvezza alle invasioni barbariche, non ancora ai ministri inadeguati. Bisognerà aggiornare il celebre detto: "Quod non fecerunt barbari, fecit Franceschini".

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 04/05/2015 - 12:04

Demagogia, pura demagogia.

Villanaccio

Lun, 04/05/2015 - 12:16

Ma la reggia di Caserta non e' nel napoletano? Se fa schifo, non meravigliamoci allora anche troppo.La' si usa cosi'............

Zizzigo

Lun, 04/05/2015 - 12:36

Ma non sono andati alla Reggia per acculturarsi? No, sono dei vandali che, rifiutando la cultura, hanno imparato come fare, in Italia, per disfarsi gratuitamente dei propri rifiuti.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 04/05/2015 - 13:01

Solo un incompetente come Franceschini poteva stabilire, irresponsabilmente, l'ingresso gratuito nei Musei. In questi luoghi Sacri, dove si custodiscono Tesori Inestimabili dell'immenso patrimonio artistico italiano, è impensabile far entrare una folla indistinta di individui. I tanti fatti deplorevoli già accaduti avrebbero dovuto insegnare anche a questo insulso ministro che le sparate propagandistiche di infimo livello come la sua producono soltanto danni irreparabili. Senza contare che da cattolico, come afferma di essere, dimostra di ignorare persino le raccomandazioni di Gesù Cristo: "Nolite dare sanctum canibus, neque mittatis margaritas vestras ante porcos, ne forte conculcent eas pedibus suis, et conversi dirumpant vos", ossia: "Non date ciò che è santo ai cani e non gettate le vostre perle ai porci, perché non le calpestino e, rivoltandosi, vi sbranino".

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Lun, 04/05/2015 - 13:17

Si vede che in quella provincia non c'erano più posti da riempire di spazzatura! Un grazie allo pseudo-ministro che ha allargato lo spazio agli sporcaccioni napoletani. (Attenzione! non ce l'ho con i napoletani ma con gli sporcaccioni)

moshe

Lun, 04/05/2015 - 13:38

Parlare di ingressi gratuiti è da idioti. Ogni museo od ogni esposizione, hanno un costo, chi lo paga, quell'ignorante di franceschini? assodato che non sarà di certo quel somaro a pagarlo, significa che questo costo verrà ribaltato sulla comunità. La morale? quel somaro di franceschini fa solo propaganda komunista, facendo credere ai somari come lui, che certe cose si possono avere gratis!

freebird243243

Lun, 04/05/2015 - 15:50

Intanto risparmiatevi commenti se non siete stati sul luogo. Io c'ero ..... Mattinata allucinante: parcheggio sotterraneo antistante stracolmo, senza ascensori e con scale mobili fuori esercizio. Stop a disabili ed a famiglie con passeggino .... mi pare questo non sia imputabile al turista Accessi non regolati per cui via libera alla calca con file sovrapposte da tutte le parti .... come succede ovunque in Italia Leggo che eravamo 28mila visitatori .... affermo in gran parte turisti da tutta Italia E vogliamo parlare dei rifiuti .... personalmente sono entrato nel pomeriggio per un paio d'ore e non ho consumato nulla, ma voi pensate che 10 cestini possano bastare a raccogliere i rifiuti di 28mila persone? Conclusione personale: siamo amministrati da un manipolo di pressappochisti ed incompetenti e la responsabilità di questo è, anche e sopratutto, di noi comuni cittadini

celuk

Lun, 04/05/2015 - 16:56

si ma io ancora non capisco perché (non solo a Caserta) ci devono essere entrate gratuite programmate ai musei.

Ritratto di semovente

semovente

Lun, 04/05/2015 - 18:29

franceschiello cosa aspetti a dichiarare fallimento?

attore1

Lun, 04/05/2015 - 18:45

E ci reputiamo un paese civile...? Siamo il popolo piu' corrotto e ladro dell' Europa e terzi nel mondo.

attore1

Lun, 04/05/2015 - 18:46

I figli sono frutti del proprio albero.!!

Villanaccio

Lun, 04/05/2015 - 22:22

Continuiamo a meraviglirci di Caserta qundo per irrigare i campi vicini avevano fregato perfino l'acqua delle fontane! Qui non e'questione di gratis o meno e' questione di incivilta' di tutti quelli che considerano la parola gratis come "posso fare tutto quello che voglio".......Quella Non e' stata una visita culturale ma una scampagnata fregandosene abbondantemente della parola "cultura".....

Villanaccio

Lun, 04/05/2015 - 22:26

In inghilterra per vedere un castello diroccato ti fanno pagare 15 sterline, ma non c'e' cartaccia nei prati.....