Napoli, ghanese minaccia passanti con un coltello: arrestato

Un 22enne ghanese ha minacciato i passanti sulla Domitiana con un coltello da macellaio. Alla vista dei carabinieri ha tentato la fuga ma è stato arrestato

Terrore nel tardo pomeriggio di ieri sulla strada statale della Domitiana, non lontano da Giugliano, a causa di un ghanese che, per motivi ancora da chiarire, ha iniziato a minacciare i passanti con un enorme coltello da macellaio.

L’extracomunitario, un giovane di 22 anni, ha proseguito impunemente con le sue folli e criminali gesta fino a quando un passante, spaventato, non ha allertato i carabinieri. I militari dell’Arma della tenenza di Varcaturo, subito dopo la segnalazione giunta al 112, sono arrivati sul luogo teatro delle violenze individuando immediatamente il pericoloso soggetto in chiaro stato di alterazione psichica.

Alla vista dei militari, però, il giovane per evitare l’arresto ha tentato la fuga ma è stato inseguito e, non senza difficoltà, tratto in arresto. Una volta reso del tutto inoffensivo lo straniero, i carabinieri hanno proceduto alla perquisizione personale dell’esagitato. Durante le operazioni, gli uomini delle forze dell’ordine hanno rinvenuto addosso al ghanese un coltello con una lama di 20 cm. L’arma è stata posta sotto sequestro.

Il 22enne, ora in carcere in attesa del rito per direttissima, dovrà rispondere di detenzione e porto abusivo di arma da taglio e resistenza a un pubblico ufficiale. Da quanto emerso nel corso delle indagini, il ghanese non era né ubriaco né sotto gli effetti di sostanze stupefacenti.

Il suo arresto è stato un bel sospiro di sollievo per gli automobilisti che abitualmente transitano lungo la trafficata arteria della zona costiera di Giugliano.

Commenti

Aegnor

Dom, 07/10/2018 - 19:45

Risorsa boldriniana che voleva insegnarci le loro usanze

Ritratto di Evam

Evam

Dom, 07/10/2018 - 20:36

In questi casi in cui l'ipotesi atto terroristico potrebbe essere reale, occorre neutralizzarli subito, evitano spese inutili per i processi o estradizioni per poi magari vederseli ritornare a fare danni.