Trump e quella torta identica al dolce di Obama

Dopo la denuncia, la Buttercream Bakery, pasticceria di Washington a cui è stata commissionata la realizzazione della torta, è venuta allo scoperto specificando che l'organizzazione della cerimonia ha chiesto di ricreare il design del dolce incriminato

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e la moglie Melania hanno concluso la festa dell'investitura sulle note di 'My way' di Frank Sinatra, in un ballo intimo, con tanto di strizzate d'occhio di complicità, che è servito a celebrare il trionfo del magnate repubblicano su cui nessuno avrebbe scommesso.

Impeccabile sul suo smoking, Trump ha partecipato anche gli altri due balli ufficiali, in un tradizionale pellegrinaggio tra danze che dal 1809 serve a presentare in società i nuovi inquilini della Casa Bianca.

Una lunga giornata che si è conclusa con il taglio della torta gigante con i colori rosso e blu della bandiera americana, un'immagine che ha coronato la lunga giornata di festeggiamenti che ha dato inizio all'era Trump, ma è proprio su questo punto che si sono scatenate le polemiche.

La torta infatti è identica a quella usata per la cerimonia di insediamento di Barack Obama ed è stata subito motivo di accusa al nuovo presidente, colpevole di aver copiato il suo predecessore, così come avrebbe fatto la moglie Melania per altri motivi.

Come ha fatto notare il pasticcere Duff Goldman sul proprio profilo Twitter le due torte sono praticamente identiche (clicca qui per vedere la foto):

Dopo la denuncia di Goldman però, la Buttercream Bakery, pasticceria di Washington a cui è stata commissionata la realizzazione della torta per Trump, è venuta allo scoperto specificando che l'organizzazione della cerimonia ha chiesto di ricreare il design del dolce incriminato, attirando altre polemiche perché si sarebbe fatta avanti, solo dopo essere stata scoperta.

Per chiudere la questione, già di per sé ridicola, Goldman ha preferito complimentarsi con i colleghi per l'ottimo lavoro fatto.