Donnet (Generali Italia) nuovo presidente: «Qui sviluppiamo talenti»

MIB School of Management, la scuola internazionale di formazione manageriale che ha la sua sede principale a Trieste, ha eletto in qualità di presidente Philippe Donnet, il country manager per l'Italia di Generali e amministratore delegato di Generali Italia. La Scuola, nata nel 1988 come consorzio senza fini di lucro, su iniziativa di importanti aziende (tra cui Generali, Allianz, Illycaffè e Fincantieri) e del mondo universitario, è diventata un punto di riferimento a livello internazionale per l'alta formazione nei settori assicurazione, finanza e risk management. Valorizzare i talenti, sviluppare le competenze, rafforzare la leadership per far crescere persone e imprese: è la filosofia con cui la facoltà internazionale opera da oltre 20 anni con passione e impegno.

«Sono onorato di essere stato nominato presidente di una realtà di eccellenza come il MIB, con cui il Gruppo Generali ha da lungo tempo una radicata e proficua collaborazione - ha dichiarato Donnet -; la formazione manageriale e l'investimento sulle persone sono fondamentali per il successo e la crescita della nostra organizzazione e, anche attraverso questo importante incarico, vogliamo sottolineare l'importanza e il ruolo chiave che può rivestire il mondo accademico nello sviluppo dei talenti». Per il direttore scientifico di MIB, Vladimir Nanut, il presidente Donnet, grazie all'elevato profilo professionale e alle sue esperienze internazionali, sarà in grado di proseguire il cammino virtuoso intrapreso dalla Scuola, ponendosi traguardi sempre più ambiziosi. «È un dato di fatto ormai - sottolinea Nanut - che questa nomina e la composizione del nuovo cda rafforzano ulteriormente questo nostro ruolo, anche se, come le nomine dimostrano, la Scuola mantiene saldi i rapporti con il mondo industriale e produttivo, su cui anzi importanti linee di sviluppo sono in cantiere».