Incidenti ferroviari: due morti nel Lazio

Clochard polacco investito vicino alla stazione di Trastevere. Un giovane si getta sotto un treno a Maccarese

Due incidenti mortali sulle ferrovie romane nel giro di poche ore. Il primo a 600 metri dalla stazione di Trastevere, è avvenuto stamani intorno alle 11.30: un clochard polacco di 49 anni è rimasto intrappolato sotto un convoglio di un treno merci che viaggiava sulla tratta Maccarese-Roma. Poche ore dopo, intorno alle 15.05, un giovane è stata investita da un treno merci vicino alla stazione di Maccarese, lungo la tratta Grosseto-Civitavecchia. Proprio in quella stessa stazione sono stati deviati questa mattina i treni in direzione Fiumicino inizialmente bloccati a causa della chiusura dei binari tra Ostiense e Ponte Galeria per l'altro incidente mortale. La circolazione dei treni non è stata sospesa, anche se si registrano ritardi di una ventina di minuti a causa dell’intervento della polizia ferroviaria per le indagini di rito. Secondo le prime informazioni, ci sarebbero testimoni che hanno visto il giovane lanciarsi sui binari poco prima del passaggio del treno.

L'uomo senza fissa dimora è stato identificato dagli agenti della Polfer grazie alla tessera della Caritas trovata nella tasca dei suoi pantaloni. Chi indaga ipotizza che si sia trattato di un incidente: non si esclude che il polacco stesse tornando nella sua baracca e che fosse sotto effetto di alcolici. Vicino allo scalo, nonostante i continui sgomberi, ci sono alcuni insediamenti abusivi e alcuni clochard hanno l’abitudine di dormire tra le sterpaglie e i binari.

Commenti

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mar, 22/07/2014 - 18:55

In fondo, questi clochard sono appena una manciata, diciamo un migliaio, in tutt'Italia. Con la Caritas attiva, ci si domanda come mai le Istituzioni non riescano a 'difenderli' da se stessi? -ripr.ris.- 17,22 - 22.7.2014