Dramma a Salerno, 73enne muore lanciandosi dal quinto piano dell’ospedale

L’uomo era ricoverato nel reparto di Medicina interna. Ignote le cause che hanno portato al gesto. Indagano i carabinieri

I carabinieri di Eboli, in provincia di Salerno, indagano sull’episodio accaduto all’ospedale cittadino Santissima Addolorata. Un uomo di 73 anni si è tolto la vita gettandosi da un balcone del quinto piano del nosocomio salernitano. L’anziano è morto sul colpo per il violento impatto con l’asfalto e inutili sono risultati i tentativi di soccorrerlo da parte dello staff medico del pronto soccorso.

Dalle prime verifiche i militari propendono per l’ipotesi del suicidio. Il 73enne era ricoverato e ovviamente i carabinieri della stazione di Eboli, giunti sul posto, allertati dal personale medico, indagano su delega della Procura di Salerno sulle condizioni di salute del paziente prima che compisse il gesto estremo. Che, probabilmente, potrebbe essere proprio il peggioramento di una malattia irreversibile.

Il mese scorso un caso simile a Gallipoli, in Puglia, dove un 35enne si è lanciato nel vuoto dal settimo piano approfittando degli ambulatori chiusi, lasciando la moglie e una bambina.