Droga nella calze del bebè, arrestati spacciatori cinesi

Quattro cinesi sono stati arrestati con l'accusa di detenzione e spaccio di droga. Nascondevano la merce negli abiti della figlia

Ancora arresti per shaboo, la droga in cristalli continua a riversarsi nelle strade italiane. La polizia di Milano ha arrestato una coppia di cinesi che nascondeva la sostanza stupefacente nel calzino della figlia neonata.

La donna ha 24 anni, il marito invece 30 e insieme ad altri due connazionali sono accusati di detenzione e spaccio di shaboo e cocaina. Gli agenti del commissariato Lambrate hanno rinvenuto 10 i grammi di metanfetamina purissima occultati nella calza della bambina. Gli altri due cinesi bloccati con la coppia, sono un latitante 36enne, già ricercato per un'altra condanna della procura di Padova a un anno, 5 mesi e 28 giorni, e un 25enne, ritenuto essere il corriere del gruppo. Il ragazzo è stato inoltre sorpreso con addosso 300 grammi di cocaina e 30 di shaboo.

L'arresto è stato organizzato e portato a termine dopo vari appostamenti nei dintorni e nel pianerottolo dell'abitazione in via Sammartini. La polizia è intervenuta e ha trovati i quattro spacciatori tutti insieme. La bambina è stata trovata dagli agenti mentre dormiva sul divano, all'interno di uno dei calzini sono stati nascosti alcune dosi di droga. Proprio la presenza della figlia ha permesso ai coniugi pusher di finire agli arresti domiciliari, il corriere, in attesa di direttissima e il latitante, sono stati condotti al carcere di San Vittore.