Il drone su Rigopiano a 7 giorni dalla valanga

Le immagini dell'hotel Rigopiano riprese da un drone mostrano la drammaticità di quanto accaduto. I soccorritori: "Schierate risorse straordinarie"

"In circostanze straordinarie, sono state schierate risorse straordinarie". Così il capo di Stato maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, ha commentato l'impegno delle Forze armate nelle operazioni di soccorso e ricerche all'hotel Rigopiano. Su disposizione della Prefettura, in ausilio alla Protezione civile e ai Vigili del Fuoco, ricorda una nota, sono stati schierati 70 militari e mezzi fra specialisti degli alpini e operatori del genio dell'Esercito per le operazioni di ricerca e per lo sgombero e ripristino della viabilità, 20 militari dell'Aeronautica militare per l'attivazione di una torre di controllo mobile presso il campo sportivo di Penne e nucleo previsioni meteo per la gestione delle attività di volo degli elicotteri in quest'area, e personale della Marina Militare per il trasporto delle squadre di soccorritori. Dal 24 agosto 2016 la Difesa ha schierato in campo, in tutta l'area del Centro Italia, oltre 3.300 unità, con 1370 mezzi e 36 elicotteri. Tra le operazioni portate a termine l'evacuazione, nel fine settimana scorso, di circa 250 persone nell'area di Valle Castellana. Intanto i Vigili del Fuoco hanno realizzato un video con un drone che mostra dall'alto la zona del disastro e di fatto da queste immagini è possibile comprendere tutta la drammaticità di quella valanga piombata sull'albergo a 100 km/h. (Clicca qui per guardare il video)